Apple ha annunciato il richiamo volontario degli adattatori per prese a muro CA progettati per l’uso principalmente a Hong Kong, Singapore e nel Regno Unito. In casi molto rari, gli adattatori a muro a tre poli Apple interessati possono rompersi e se toccati creare il rischio di scosse elettriche. Questi adattatori da parete sono stati forniti con Mac e alcuni dispositivi iOS tra il 2003 e il 2010 e sono stati inclusi anche nel kit Apple World Travel Adapter Kit. Apple è a conoscenza di sei incidenti in tutto il mondo. Il richiamo non interessa gli adattatori di alimentazione USB Apple.

Apple chiede ai clienti di smettere di usare gli adattatori interessati. I clienti sono invitati a visitare la pagina di assistenza per i dettagli relativi alle modalità di sostituzione dei vecchi adattatori con i nuovi. Un adattatore a tre poli interessato dal richiamo è bianco, senza lettere sullo slot interno dove si collega all’alimentatore principale Apple. Vedere il sito web per maggiori dettagli e immagini per identificare un adattatore interessato.

Meno iPhone, più servizi

Questi sono anche i giorni dei risultati finanziari del suo secondo trimestre fiscale 2019, conclusosi il 30 marzo 2019. Apple ha registrato un fatturato trimestrale di 58 miliardi di dollari, con un calo del 5% rispetto al trimestre dello scorso anno, e un utile trimestrale per azione diluita di 2,46 dollari, in calo del 10%. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 61% del fatturato del trimestre.

Secondo il Ceo Tim Cook i risultati del trimestre di marzo mostrano la continua forza della base installata di oltre 1,4 miliardi di dispositivi attivi avendo raggiunto il record per i servizi, e mostrano anche lo slancio della categoria Wearables, Home e Accessori che ha stabilito un nuovo record per il trimestre di marzo.

Dal punto di vista tecnico – ricorda Luca Maestri, Cfo di Apple – Apple ha generato un flusso di cassa operativo di 11,2 miliardi di dollari nel trimestre di marzo e ha continuato a fare investimenti significativi in tutte le aree del business. Ha inoltre restituito agli azionisti oltre 27 miliardi di dollari attraverso riacquisti di azioni e dividendi. Data la fiducia nel futuro di Apple e il valore nelle azioni, il Consiglio di amministrazione ha autorizzato ulteriori 75 miliardi di dollari per il riacquisto di azioni.

E sta anche aumentando il nostro dividendo trimestrale per la settima volta in meno di sette anni. Il Cda di Apple ha dichiarato un dividendo cash di 0,77 dollari per azione delle azioni ordinarie dell’azienda, con un aumento del 5%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome