Che lo smartphone sia in grado di raccogliere in un solo dispositivo decine di funzionalità sparse in più dispositivi è cosa nota. Ma per scoprire come sia capace di fare da navigatore satellitare lungo le strade italiane (e non) basta fare una piccola prova. Il risultato finale può essere sorprendente per efficacia, precisione e facilità d’uso. Basta solo prestare attenzione alla durata della batteria, vero e proprio neo di Google Maps rispetto ai tradizionali strumenti. Il tutto ricordando come Google Maps non è la sola app che fa da navigatore satellitare. Con una semplice ricerca saltano fuori alternative alle alternative.

E allora, come fare per utilizzare Google Maps su cellulare come navigatore satellitare? Dopo aver avviato l’app, per visualizzare il luogo dove andare, occorre accedere alla schermata principale della app e digitare l’indirizzo nella barra di ricerca posizionata in alto. Se non si conosce l’indirizzo esatto del luogo dove recarsi, è possibile provare a vedere se Google Maps lo ritrova nel suo archivio. Spesso luoghi pubblici come stadi, ospedali, ma a volte anche ristoranti e luoghi turistici sono memorizzati con il loro nome. Basta digitarlo al posto dell’indirizzo, indicando soltanto la città. Una volta individuato il luogo da raggiungere, tocca l’icona blu con l’automobile che si trova in basso a destra.

Google Maps calcola il percorso per raggiungere la destinazione. Si può scegliere anche il percorso a piedi o con i mezzi pubblici, toccando le relative icone. Una volta calcolato il percorso, Google Maps visualizza l’itinerario proposto con un’anteprima del percorso. La app mostra il percorso più rapido, evidenziato in blu, ma in grigio anche tratte alternative con l’indicazione del tempo in più rispetto all’itinerario più veloce. Per avviare la navigazione basta fare tap sul pulsante Inizia che si trova in basso a destra. Appare una schermata simile a quella di un navigatore satellitare. Toccando invece in basso, dove si vede il tempo di percorrenza, si apre la schermata con il dettaglio di tutte le indicazioni in sequenza.

L’app Google Maps segnala le strade in cui è previsto un pedaggio con un’icona a forma di monete posta di fianco al tempo di percorrenza. Se si è connessi al web, calcola l’itinerario e il relativo tempo di percorrenza basandosi sulle informazioni sul traffico, prese in tempo reale da chi utilizza la app. Integra anche le informazioni su incidenti, pericoli e traffico segnalate dalla community di Waze, altra app per navigare. Questa funzionalità non compare se si naviga offline.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome