Sempre più piatti e più performanti e soprattutto sempre più stupefacenti. Sono i televisori di ultima generazione, quelli in grado di portare il cinema con i suoi effetti speciali nel salone di casa. A sorprendere è la velocità con cui l’innovazione tecnologica sta compiendo passi da gigante. Lo standard di risoluzione Full Hd, considerato una delle maggiori conquiste fino a poco tempo fa, è stato superato dal 4K, adottato da tutti i principali produttori, capace di assicurare una migliore qualità delle immagini superiore. Dall’estremo oriente ovvero da Giappone, Corea del Sud, Taiwan, diventate insieme agli Stati Uniti le patrie dell’elettronica, ecco i televisori che oltrepassano la soglia dei 100 pollici e dei 10 milioni di pixel. L’esperienza di visione viene resa insuperabile grazie alla capacità degli schermi di trasformarsi da piatti a curvi schiacciando un semplice tasto. Questi modelli sono caratterizzati da un nuovo design, senza cornice e con la luce d’ambiente integrata sui lati, che ottimizza l’angolo di curvatura del display per offrire un’eccellente qualità di visione.

Gli elettrodomestici si controllano con lo smartphone

La casa si controlla con lo smartphone. Proprio così, si tratta delle abitazioni domotiche, quelle che grazie all’utilizzo delle tecnologie e a un sistema di controllo centralizzato permettono all’inquilino di gestire gli elettrodomestici. Qualche esempio concreto? Si va da quei sistemi di allarme che segnalano perdite d’acqua o fughe di gas ai dispositivi che gestiscono il consumo energetico spegnendo in modo autonomo gli elettrodomestici che rischiano di far saltare la corrente, dagli impianti capaci di riattivare l’impianto elettrico a quelli che permettono la gestione della termoregolazione differenziando gli ambienti in base al reale utilizzo degli spazi, passando per i terminali in grado di gestire varie funzioni quando si è fuori casa. Esistono perfino climatizzatori domestici connessi al router Wi-Fi di casa controllabili da remoto.

Messaggi e WhatsApp si ricevono sul polso

La tendenza è iniziata da alcuni anni e sta proseguendo senza soluzioni di continuità grazie all’evoluzione della tecnologia. Gli smartband rappresentano il mix perfetto tra innovazione ed eleganza nel campo del fitness. Si collegano allo smartphone e sono ideali per visualizzare le notifiche di messaggi, WhatsApp, email e chiamate in entrata. Consentono anche di registrare i dati sull’allenamento fisico, memorizzando il numero di passi e la distanza percorsa e calcolando le calorie bruciate. Esistono tanti modelli, colorati e per ogni polso. Da utilizzare tutti i giorni, oltre l’attività sportiva.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome