Non servono solo a mettere al riparo la propria tavoletta digitale ovvero garantire una maggiore resistenza agli urti e tenerlo lontana da graffi e impronte digitali di cattivo gusto. Le borse per tablet sono una questione di stile e funzionalità anche a Natale. Rappresentano un modo per esprimere la propria personalità, sia essa giovanile o trasgressiva oppure elegante e raffinata. Le più elaborate portano in dote taschine per carte di credito, rivestimenti curati e stand up per la visione di video e foto. E poi, chi l’ha detto che una borsa è per sempre? I più estroversi possono pensare di cambiarla ogni settimana, ricevendo così l’impressione di avere tra le mani un tablet sempre nuovo.

Se non fosse per quella porta usb, utile per importare sul computer le tracce in formato mp3 e collegarsi ad altri sistemi audio, il salto indietro nel tempo sarebbe completo. In realtà i giradischi con azionamento a cinghia propongono il calore analogico del vinile e assicurano moderni standard elevati di prestazione. Una soluzione per Natale che abbina al meglio tradizione e modernità, passato e futuro.

Fotocamere compatte per non rinunciare alla qualità

Sono facili da utilizzare come gli smartphone e affidabili come le macchine fotografiche. Certo, occorre rinunciare alla qualità pressoché perfette e alla professionalità delle reflex, ma per catturare immagini della vita di tutti i giorni o delle vacanze di Natale, le fotocamere compatte rappresentano un’ottima soluzione. Anche perché sono facili da usare e non presentano tecnicismi. Al di là di peso e dimensioni, un aspetto di cui tenere presente è il numero di megapixel: 12 sono più che sufficienti, anche in considerazione di una eventuale stampa su carta. La qualità passa anche dal livello di sensibilità del sensore alla luce. E per chi vuole fare un passo in più ci sono le mirrorless e le bridge: le prime hanno ottiche intercambiabili in stile Reflex, le seconde sono dotate con zoom di grande portata per coprire più lunghezze focali.

Hoverboard per fluttuare a mezz’aria sempre senza manubrio

Si tratta di una via di mezzo tra uno skate e un monopattino. Quel che è certo è che gli hoverboard sono la tendenza del momento. Anche se non fluttuano a mezz’aria, hanno due ruote e si guidano senza manubrio. Per restare in equilibrio è necessario controllare il movimento con i piedi: per andare avanti ci si piega in avanti, spingendo verso il basso con la punta dei piedi, mentre per spostarsi indietro ci si piega nella stessa direzione, spingendo sui talloni. Il segreto sta nelle ruote: ciascuna di esse contiene un motore e una serie di sensori in grado di rilevare inclinazione e velocità.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome