Sono i numeri a rivelare come la ricerca dei siti che propongono l’ascolto di musica sul web sia sempre a livelli altissimi. Anche e soprattutto se è gratis e se viene offerta la possibilità del download di MP3 sul proprio dispositivo, PC in particolare, così da da poter ascoltare le canzoni anche senza il collegamento alla Rete. Non solo il rischio di cadere nella trappola dell’illegalità è molto alto per via della possibilità di fare riferimento a piattaforme che infrangono le norme sul copyright. Ma sul web è un pullulare di siti creati ad hoc per attrarre utenti e infettare il computer (nel migliore dei casi) se non di spiare o sottrarre dati e informazioni personali. Ecco come stanno le cose.

Attenzione agli MP3 gratis

Occhio a Avril Lavigne. La cantautrice canadese in realtà non ha fatto nulla di grave, ma da una ricerca della società di sicurezza informatica McAfee è emerso che c’è proprio lei in testa alla classifica delle celebrità più pericolose online. In pratica cercando informazioni della giovane Lavigne si ha un’alta probabilità di imbattersi in siti dannosi. In particolare, se si cerca “Avril Lavigne free mp3” si ha il 22 per cento di probabilità di ritrovarsi su un sito web pericoloso. Uno di quelli, come premesso, in grado di provocare danni sul dispositivo su cui è stata effettuata la ricerca o addirittura per la privacy e dunque per il contenuto del terminale.

A ogni modo, alle spalle di Avril Lavigne ci sono Bruno Mars, Carly Rae Jepsen, Zayn Malik, Celine Dion, Calvin Harris, Justin Bieber, Diddy, Katy Perry e Beyoncé. Impossibile non notare che i primi dieci sono tutti cantanti. Ed è una cantante anche la celebrità più pericolosa di Italia, dove le percentuali di rischio vanno però dal 2 al 7 per cento. Si tratta evidentemente di quote inferiore, anche perché sono meno cercate rispetto alle grandi star internazionali e di conseguenza l’attenzione e gli sforzi dei malintenzionati sono inferiori, ma non tali da far abbassare la guardia.

A ogni modo, dando una sguardo alla graduatoria nazionale, viene fuori come in testa ci sia Emma Marrone, ma compaiono anche Vasco Rossi, Fedez, Belen, Gianluca Vacchi, Valentino Rossi, Totti, Chiara Ferragni, Michelle Hunziker e Ilary Blasi. «Anche se un po’ più sicure rispetto ai risultati globali, le attività di ricerca online nel nostro paese legate alle celebrità continuano a generare risultati rischiosi, invitiamo tutti a stare più attenti», raccomanda Antonio Gaetani, Director Partner Product Management di McAfee.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome