Come capita tutte le volte che c’è un aggiornamento di grande portata, anche l’uscita di iOS 11 si sta caratterizzando per la presenza di qualche problema di troppo. A essere presi di mira sono soprattutto i dispositivi meno recenti tra iPhone, iPad e iPod touch in riferimento alla durata della batteria, al funzionamento del Bluetooth, al riavvio casuale e alla stabilità del Wi-Fi. Ma niente panico: prima di fissare un appuntamento con l’Apple Store locale o fasciarsi la testa, è consigliabile consultare il forum di discussione del sito della società di Cupertino o anche le piattaforme web specializzate sul mondo della mela morsicata per avere contezza sull’effettiva diffusione del problema e soprattutto per ricevere consigli e soluzioni per correggere i disagi. Anche se gli aggiornamenti iOS passano attraverso un rigoroso processo di test, i problemi sono sempre dietro l’angolo e riescono a scivolare nella versione finale.

Come risolvere i problemi di installazione di iOS 11

Ebbene, una delle difficoltà più comuni è relativa all’installazione di iOS 11. Si tratta di una delle difficoltà più diffuse, ma che può essere risolta nel giro di pochi secondi. Se il download del nuovo aggiornamento software rimane bloccato, è necessario procedere con il ripristino. Basta tenere premuti il pulsante Home e il pulsante di accensione (volume in giù e pulsante di accensione s iPhone 7 e iPhone 7 Plus). Il terminale dovrebbero spegnersi automaticamente entro 10 secondi e il download dovrebbe procedere normalmente. Nel caso di tempi prolungati per il download, la prima cosa da fare è controllare la connessione a Internet, ben sapendo che la procedura di scaricamento varia da dispositivo a dispositivo, soprattutto nel caso in cui non siano stati installati gli ultimi update correttivi di iOS 10 (l’ultimo sviluppato è iOS 10.3.3).

Come risolvere i problemi di durata della batteria di iOS 11

Se in seguito all’installazione dei iOS 11 la durata della batteria ha subito una riduzione non occorre farsi prendere dal panico. Prima di stabilizzarsi, l’iPhone può avere bisogno di alcune ore se non di qualche giorno. Il consumo della batteria è legato anche dalle applicazioni installate. Non è raro scovarne una (o anche più di una) che monopolizza le risorse del device e rappresenta la vera causa del problema della durata ridotta. Meglio allora controllare nelle impostazioni che non ci siano app particolarmente dispendiose dal punto di vista energetico. Nel caso si noti qualcosa di strano, non è necessario procedere subito con la disinstallazione. La prima azione consigliata è di verificare e procedere con con un eventuale update. Proprio in occasione del rilascio di nuovi aggiornamenti di sistemi operativi, gli sviluppatori effettuano in genere ritocchi alle applicazioni.

Potrebbe poi rivelarsi molto utile iniziare a prendere confidenza con la modalità di risparmio energetico (Impostazioni -> Batteria) perché permette di allungare del 10-20% la durata della batteria. Ma attenzione perché sono disattivati o comunque limitati gli aggiornamenti app in background, alcuni effetti dinamici, i download automatici, l’assistente vocale Siri e la ricezione delle mail. Un’altra fonte energetica dispendiosa è il portachiavi iCloud. La sua disabilitazione porta a un miglioramento della durata della batteria del dispositivo. Anche se l’aggiornamento delle app in background è molto comodo, la sua disattivazione (Impostazioni -> Generali -> Aggiornamento app in background) è benefica dal punto di vista energetico e la batteria ringrazia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome