Google sta rispondendo alle richieste degli utenti introducendo una nuova funzionalità molto attesa in Google Meet: il ritocco dell’aspetto durante le videochiamate. Questo annuncio è giunto con l’ultimo aggiornamento di Google Workspace e attualmente è in fase di implementazione su Google Meet per dispositivi mobili per gli utenti che partecipano alla fase beta delle nuove funzioni dell’app. Gli altri utenti potranno accedere a questa funzione a partire dal 28 ottobre.

Google ha dichiarato l’intenzione di rendere disponibile il ritocco anche su Google Meet web entro la fine del 2023. Questa funzionalità offre due modalità ritratto che consentono di apportare diverse correzioni estetiche, tra cui la levigatura della pelle, la correzione delle occhiaie e lo sbiancamento dei denti. La modalità Discreta fornisce correzioni leggere, mentre la modalità Levigatura offre miglioramenti più incisivi, ma comunque sottili, all’aspetto. In entrambi i casi, Google sottolinea che le correzioni apportate saranno leggere e in tempo reale, sottolineando che questa funzione mira a migliorare, ma non a stravolgere l’aspetto degli utenti.

Personalizzazione e accessibilità per Google Meet

Il ritocco dell’aspetto sarà disattivato per impostazione predefinita e gli utenti potranno attivarlo tramite le impostazioni di Google Meet. Questa funzionalità sarà disponibile solo per gli utenti con account Google premium, tra cui Business Standard, Business Plus, Enterprise Essentials, Education Plus, Google One e Google Workspace Individual. Gli utenti con account Google personali non potranno usufruire di questa funzione.

Sebbene molti utenti siano già abituati all’uso di filtri e strumenti di ritocco del viso su piattaforme di social media come TikTok e Instagram, l’arrivo di questa funzione su Google Meet rappresenta una novità interessante. App concorrenti di videoconferenza come Microsoft Teams e Zoom offrono già una serie di funzionalità di miglioramento visuale che consentono di sfocare la pelle o applicare effetti di trucco virtuali, il che rende l’introduzione di tali strumenti da parte di Google un passo significativo nell’ottimizzazione dell’esperienza utente durante le videochiamate.

La disponibilità su Google Meet Web

Mentre il ritocco dell’aspetto è attualmente in fase di implementazione su dispositivi mobili, Google ha confermato che questo strumento sarà reso disponibile su Google Meet web entro la fine del 2023. Gli utenti potranno beneficiare delle correzioni estetiche durante le videochiamate sia da dispositivi mobili che da computer. Questa espansione della funzionalità aumenterà l’accessibilità e la personalizzazione offerte agli utenti, consentendo loro di utilizzare al meglio gli strumenti di ritocco a seconda delle loro preferenze e delle esigenze della situazione.

Il ritocco dell’aspetto su Google Meet è un passo verso la creazione di un’esperienza di videoconferenza completa e personalizzata, garantendo che gli utenti possano sentirsi al meglio durante le loro interazioni online.

Articolo precedenteiOS 17.3: le novità dell’aggiornamento per iPhone
Prossimo articoloAttacchi DDoS: cosa sono e come difendersi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome