A pochi giorni di distanza dal rilascio del precedente update, ecco che fa già la sua comparsa la seconda beta di iOS 11.2.5. Si tratta di un aggiornamento correttivo ovvero è stato pensato per la sistemazione di problemi e per la risoluzione di bug, senza l’introduzione di nuovi servizi. Balza subito all’occhio come la società di Cupertino abbia apparentemente deciso di bypassare gli update intermedi, iOS 11.2.2, iOS 11.2.3 e iOS 11.2.4, forse immaginando la necessità di svilupparli in fretta e furia nel caso di scoperta di nuove falle nell’ultimo software ufficiale. In parallelo, i laboratori della mela morsicata hanno messo a disposizione  watchOS 4.2.2 beta 2 per Apple Watch e a tvOS 11.2.5 beta 2 per Apple TV.

Jailbreak iOS 11 più vicino con Saurik

In questo contesto l’attenzione sul jailbreak iOS 11 è tornata nuovamente alta. In realtà è da alcune settimane che si registra un certo fermento, come dimostrato dalla diffusione dell’elenco delle vulnerabilità scovate del kernel del sistema operativo per iPhone e iPad da parte di Google, ma anche dall’ammissione della società di sicurezza Pandora Labs di Alibaba di essere riuscita a violare iOS 11.2.1, pur senza diffondere il tool di sblocco. La novità delle ultime ore è rappresentata dalla presa di posizione di Saurik, già in passato protagonista di stagioni del jailbreak, che si dice al lavoro su una versione di Cydia compatibile con il nuovo sistema operativo mobile made di Apple. Si tratta del preludio del jailbreak iOS 11?

Si fa ancora presente, anche in ottica jailbreak, come anche iOS 11.2.1 sia supportato non solo dai recenti top di gamma iPhone X, iPhone 8 e iPhone 7 Plus, ma anche da un lungo elenco di dispositivi della mela morsicata che comprende i precedenti modelli iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5S, iPhone SE, iPad Pro da 12,9 pollici di prima e seconda generazione, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2017), iPad 4, iPad mini 4, iPad mini 3. L’eventuale installazione di software annullerebbe gli effetti del jailbreak iOS 11.2.1.

In ogni caso, non appena pronta, la ricezione della notifica della disponibilità di release finali del sistema operativo made in Apple sarà ovviamente automatica e contemporanea per tutti i dispositivi della mela morsicata per cui è stata annunciata la compatibilità, ma per accelerare i tempi e verificare manualmente la presenza dell’upgrade dal proprio iPhone o iPad, è possibile seguire il percorso Impostazioni Generali -> Aggiornamento Software -> Scarica e Installa oppure collegare il device a un Mac o a un PC via iTunes.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 2.7]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome