L’elenco è ufficiale ovvero è stato diffuso dalla stessa Google. Tutti gli smartwatch inclusi in questa lista riceveranno (o stanno ricevendo) l’aggiornamento di sistema operativo Android Wear basato su Android 8 Oreo. Si tratta infatti di una release ottimizzata per gli orologi multifunzione e dunque non coincidente con quella per smartphone e tablet. Il primo dispositivo a tagliare il traguardo della distribuzione è stato LG Watch Sport, il cui rollout è ancora in corso. Ma vale la pena evidenziare come siano tanti gli smartwatch, anche piuttosto popolari e con discreti dati di vendita, che rimarranno fermi al palo ovvero non saranno coinvolti dall’upgrade. Tra i tanti ci sono Asus ZenWatch 2 e Asus ZenWatch 3, Fossil Q Founder di prima generazione e LG G Watch R, Moto 360 di seconda generazione e Moto 360 Sport e Huawei Watch.

Smartwatch Android Wear compatibili con Android 8 Oreo

Sono numerose le novità che l’aggiornamento di sistema operativo Android Wear basato su Android 8 Oreo implementa su smartwatch, tra cui il supporto a nuove lingue con l’obiettivo di favorire la diffusione del software. A ogni modo, la lista dei device compatibili passa da

  • Casio Pro Trek Smart WSD-F20
  • Casio WSD-F10 Smart Outdoor Watch
  • Diesel Full Guard
  • Emporio Armani Connected
  • Fossil Q Control
  • Fossil Q Explorist
  • Fossil Q Founder 2.0
  • Fossil Q Marshal
  • Fossil Q Wander
  • Fossil Q Venture
  • Gc Connect
  • Guess Connect
  • Huawei Watch 2
  • Hugo Boss Touch
  • LG Watch Sport
  • LG Watch Style
  • Louis Vuitton Tambour
  • Michael Kors Access Bradshaw
  • Michael Kors Access Dylan
  • Michael Kors Access Grayson
  • Michael Kors Sofie
  • Misfit Vapor
  • Mobvoi Ticwatch S & E
  • Montblanc Summit
  • Movado Connect
  • Nixon Mission
  • Polar M600
  • Tag Heuer Tag Connected Modular 45
  • Tommy Hilfiger 24/7 You
  • ZTE Quartz

Tutte da scoprire le tempistiche della distribuzione dell’aggiornamento. Come da prassi, la società di Mountain View non comunica la tabella di marcia e di conseguenza occorre attendere la ricezione della notifica con tempi indefiniti. In ogni caso, una prima decisa accelerazione è attesa nelle settimane iniziali del prossimo anno. Si accennava alle novità introdotte da Oreo nella piattaforma Android Wear per smartwatch. Ebbene, è inevitabile ricordare la funzionalità con cui disattivare il touch-to-wake tra le impostazioni. Si tratta infatti di una integrazione intorno a cui si era costituito una sorta di comitato di richieste. Ecco poi il controllo per l’intensità della vibrazione e l’attivazione della modalità di risparmio energetico quando la batteria è carica, sullo stile di quanto è possibile con gli smartphone Android.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome