Il nuovo aggiornamento di sistema operativo Android 8 Oreo è pronto e definito con un certo anticipo rispetto alle tempistiche adottate negli scorsi anni. Tuttavia sarebbe sbagliato credere che i tempi della distribuzione siano imminenti. D’altronde il rollout dell’ormai ex major release Android Nougat è ancora in corso su numerosi tra smartphone e tablet di prima o seconda fascia. Di conseguenza occorre dotarsi con una buona dose di pazienza nell’attesa della notifica della disponibilità dell’aggiornamento Android Oreo sul proprio Samsung Galaxy, Huawei, Asus, Sony Xperia, HTC, LG che sia. Una prima importante accelerazione potrebbe arrivare dal 5 ottobre in poi, giorno in cui potrebbero essere presentati Google Pixel 2 e Google Pixel XL 2, i nuovi terminali a firma BigG.

Di positivo ci sono le prime conferme sui cellulari Android compatibili con la release 8 Oreo. Dalle parti di Huawei il via libera è atteso per Huawei P10, Huawei P10 Plus, Huawei P10 Lite, Honor 8 Pro, Honor 9, Honor 9 Premium, Huawei P8 Lite 2017. Android Oreo arriva certamente per Galaxy S8, Galaxy S8+, Note 8 e sulla gamma S7, oltre che sul tablet Galaxy Tab S3. Semaforo verde anche per HTC U11, oltre che per HTC 10, HTC U Ultra, HTC U Play. Non dovrebbero esserci problemi di compatibilità per LG G6, LG V20, LG Q6, LG Q8, LG G5 e né per Sony Xperia XZ Premium, Sony Xperia XZs, Sony Xperia XA1, Sony Xperia XA1. E poi ci sono i vari Asus ZenFone 3, Asus ZenFone 3 Deluxe, Asus ZenFone 3 Max, Asus ZenFone 3 Laser, Asus ZenFone 3 Ultra, Asus ZenFone 3 Zoom, Asus Zenfone 3S Max, Asus ZenFone 4, Asus ZenFone 4 Pro, Asus ZenFone 4 Max, Asus ZenFone 4 Max Pro, Asus ZenFone 4 Selfie, Asus ZenFone 4 Selfie Pro.

Google Pixel 2 e Google Pixel XL 2 nelle mani di HTC e LG: quali novità

A essere chiamati nella realizzazione dei nuovi smartphone a firma Google sono stati HTC per il Pixel 2 e LG per il Pixel XL 2. I due produttori hanno così rinnovato il rapporto di collaborazione con la Mountain View. Sulla base delle immagini, reali o verosimili che siano, sembra che il Google Pixel 2 possa mostrare un display Full HD da 5 pollici con tecnologia Amoled e sarebbe spinto dal nuovo processore SoC Snapdragon 836 affiancato da 4 GB di RAM. Il taglio di memoria di base sarebbe da 64 GB e non espandibile tramite microSD. In dotazione ci sarebbero una fotocamera da 12 megapixel e una videocamera da 8 megapixel, porta USB di tipo C (si va verso l’addio al tradizionale jack per le cuffie da 3,5 mm), scanner per la lettura delle impronte digitali nella parte posteriore, altoparlante Stereo, jack per cuffie montato in alto.

Ecco poi il Google Pixel XL 2 con display da 6 pollici di tipo Amoled con risoluzione Quad HD processore SoC Snapdragon 836 con da 4 GB di RAM e 128 GB di storage non espandibile. Per entrambi si prospetterebbe il sensore biometrico e naturalmente l’equipaggiamento con il nuovo sistema operativo Android Oreo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome