Adesso che l’aggiornamento Android 7 Nougat per Samsung è ampiamente disponibile per la maggior parte dei device per cui era stata annunciata la compatibilità, l’attenzione si sta progressivamente spostando sui piani della società sudcoreana in riferimento al nuovo sistema operativo Android 8.0 o Android O. In linea di massima, l’azienda asiatica smette di aggiornare i dispositivi con importanti versioni di Android dopo due maxi update. Non si tratta di una scelta codificata, ma di un protocollo seguito da anni. Ecco allora che Samsung non ha ancora comunicato alcunché di ufficiale, ma qualcosa di molto simile alla realtà sta già circolando, come dimostrato dalle indiscrezioni di SamMobile, secondo cui il software sarà certamente supportato da

  • Samsung Galaxy S8
  • Samsung Galaxy S8+
  • Samsung Galaxy Note 8
  • Samsung Galaxy S7
  • Samsung Galaxy S7 Edge
  • Samsung Galaxy S7 Active
  • Samsung Galaxy A7 (2017)
  • Samsung Galaxy A5 (2017)
  • Samsung Galaxy A3 (2017)
  • Samsung Galaxy J7 (2017)
  • Samsung Galaxy J5 (2017)
  • Samsung Galaxy Note FE
  • Samsung Galaxy Tab S3
  • Samsung Galaxy C9 Pro
  • Samsung Galaxy C7 Pro
  • Samsung Galaxy J7 Prime

A differenza di quanto avviene nel mondo Apple, la distribuzione dei software non è contemporanea per tutti i device coinvolti, ma avviene in maniera progressiva e graduale (con tempi indefiniti), privilegiando i terminali più recenti, anche in base ai Paese e all’operatore telefonico. I tempi di uscita non sono imminenti, ma ormai prossimi. Il primo rollout è da mettere in conto nell’ultimo trimestre dell’anno, tra ottobre e dicembre, con una decisa accelerazione nei primi mese del 2018. Lo scorso scorso Samsung ha lanciato la beta Android Nougat a novembre. Difficile essere sicuri sulle caratteristiche che Samsung introdurrà nella sua versione di Android 8.0, ma di certo i possessori di Galaxy S8 o Galaxy S8+ (o dell’imminente Galaxy Note 8, anch’esso aggiornabile ed equipaggiato di default con Android Nougat) possono rimanere tranquilli: i dispositivi di punta offrono sempre la versione migliore di Android e TouchWiz (Samsung Experience).

Android 8.0 o Android O è adesso in fase di developer preview e i primi device a essere coinvolti sono naturalmente quelli di BigG, esattamente Google Pixel, Google Pixel e i vari Nexus 5X, Nexus 6P, Pixel C, Nexus Player. A meno che non cambino le carte in tavola, ma non ci sono le avvisaglie, Samsung dovrebbe ospitare una beta di Android 8.0 per i dispositivi selezionati prima del rilascio della versione finale. L’obiettivo è sì dare la possibilità di iniziare a testare le funzionalità, ma anche individuare bug e correggere problemi. Non sarebbe la prima volta che il produttore asiatico testerebbe pubblicamente un nuovo software Android. La società ha gestito le beta di Android Nougat per Samsung Galaxy S7 e Android Marshmallow per Samsung Galaxy S6, Samsung Galaxy S6 Edge e Samsung Galaxy Note 5.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome