Inizio anno di grandi novità sul versante degli aggiornamenti di sistema operativo con l’avvio della distribuzione della nuova major release Android 8 Oreo per i due top di gamma Huawei P10 e Samsung Galaxy S8. Peccato solo che siamo ancora nella fase degli annunci ovvero nella fase beta per entrambi gli smartphone. Stando a quanto trapelato sia dalle parti di Google e sia dei due produttori asiatici, proprio questo mese di gennaio (al massimo le prime due settimane di febbraio nel caso de P10) dovrebbe essere quello decisivo per uscire dalla (lunga) fase beta e dunque iniziare con la distribuzione della release finale. Inutile nascondersi, rispetto allo scorso anno, si registra un ritardo nel rollout. A ogni modo, in entrambi in casi, il software può essere scaricato via OTA (Over-the-Air) direttamente dai dispositivi coinvolti.

Android 8 Oreo per Huawei P10 e Huawei P10 Plus

La novità dell’ultim’ora è appunto il coinvolgimento dell’Italia nella fase beta di Android 8 Oreo per Huawei P10 e Huawei P10 Plus (versioni software VTR-L09C432B180, VTR-L29C432B180, VKY-L09C432B181 o VKY-L29C432B181). Per aderire e dunque testare in anteprima le novità occorre scaricare e installare l’app Huawei Beta, accedere con i dati personali, scegliere Personal -> Join Project -> Avaiable Projects e procedere con il download via della release di prova di Android 8.0 Oreo. Dalle parti di Huawei il via libera alla distribuzione dell’aggiornamento di sistema operativo è atteso anche per i più datati Honor 8 Pro, Honor 9, Honor 9 Premium, Huawei P8 Lite 2017.

Android 8 Oreo per Samsung Galaxy S8 e Samsung Galaxy S8+

Al termine di una lunga serie di versioni beta, inizierà finalmente ad affacciarsi anche in Italia Android 8 Oreo per Samsung Galaxy S8 e Samsung Galaxy S8+. Tra i cambiamenti da mettere in conto ci sono

  • Aggiornamento della tastiera virtuale con nuove emoji e sistema di predizione del testo migliorato
  • Codec HQ Bluetooth e correzioni per il Bluetooth 5.0, Dual Stereo
  • Menu contestuali per le applicazioni preinstallate da Samsung e predisposizione a quelle scaricate dal Play Store
  • Notifiche a gruppi di colori organizzate nella tendina delle notifiche
  • Opzioni di personalizzazione per diversi badge di notifica, relative alle forme
  • Patch di sicurezza aggiornate a questo mese di gennaio 2018
  • Possibilità di visualizzare i soli contenuti Samsung Cloud sull’applicazione dedicata, con possibilità di filtrarli
  • Supporto API per l’autofill direttamente integrato nel software Samsung
  • Supporto della modalità Picture in Picture

Alti device coinvolti nella distribuzione di Android Oreo – con tempistiche variabili – sono Samsung Galaxy S7, Samsung Galaxy S7 edge, Samsung Galaxy S6, Samsung Galaxy S6 edge, Samsung Galaxy S6 edge+, Samsung Galaxy Note 8, Samsung Galaxy Note 7 (FE), Samsung Galaxy Note 5.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 5 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome