Con la nuova Xbox One X, quella che finora veniva chiamata Project Scorpio, Microsoft procede a un robusto aggiornamento della tradizionale console da salotto Xbox One per quale che viene definita la più performante di sempre. Potenzia l’integrazione tra console, computer e connected TV attraverso il nuovo sistema operativo Windows 10, e fa un altro passo in avanti nel campo della realtà virtuale. Ma quali le differenze tra Xbox One X e Xbox One in termini di design, caratteristiche tecniche, prezzi e giochi? Cosa rivela il primo confronto, ricordando che il nuovo terminale dell’azienda di Redmond sarà a scaffale già nel mese di novembre 2017 dopo essere stata presentata all’E3 2017 di Los Angeles, il tradizionale appuntamento con le novità nel mondo videoludico?

I principali cambiamenti si trovano sotto al cofano, considerando che la nuova console di casa Redmond è in grado di riprodurre giochi a una risoluzione 4K e 60 frame per secondo. A spingere Xbox One X ci pensa una CPU Custom x86 a 2,3 GHz, affiancata da una GPU con 40 unità computazionali a 1172 MHz che porta con sé 6 teraflops di potenza, e 12 GB di RAM GDDR5. Non sfugge che la larghezza di banda della memoria è di 326 GB al secondo e né che lo spazio di archiviazione sia di 1 TB. Ma dovrebbe essere lanciata sul mercato anche la versione più economica e meno capiente da 500 GB. In dote anche un lettore ottico che supporta la tecnologia 4K UHD Blu-ray. P

Look accattivante a parte, che secondo alcuni strizza l’occhio al design Apple, la Xbox One X, al pari della variante S, porta con sé è il supporto ai video in 4k ultra HD e ai giochi in HDR ovvero lo standard più evoluto nella risoluzione delle immagini. Gli utenti hanno quindi la possibilità di riprodurre contenuti 4k in streaming su Netflix e Amazon Instant Video e vedere i film in Ultra HD Blu-ray con una nuova veste grafica con High Dynamic Range. A differenza della Xbox One, la Xbox One S non ha una porta Kinect dedicata, a conferma che Microsoft non sia così interessata come in passato alla tecnologia di motion tracking. Tuttavia è sempre possibile collegare un Kinect utilizzando un adattatore USB.

Dal punto di vista tecnico, Microsoft assicura una copertura wireless efficiente, oltre alla possibilità di cimentarsi via Bluetooth ai giochi su PC, tablet e smartphone equipaggiati con il nuovo sistema operativo Windows 10. Un ruolo decisivo viene assegnato a Xbox Live che acquisisce nuove funzionalità come la presenza di Cortana, l’assistente personale, e si trasforma in una sorta di sistema di distribuzione online a cui accedere da qualsiasi dispositivo, Xbox, PC, smartphone. Capitolo nuovi giochi per Xbox One X, la compatibilità con i giochi dell’attuale generazione della Xbox è totale, ma tra le novità in 4k si segnalano

  1. Ashen 
  2. Anthem
  3. Assassin’s Creed Origins
  4. Battlegrounds
  5. Crackdown 3
  6. Deep Rock
  7. Forza Motorsport 7
  8. Life is Strange
  9. Metro Exodus
  10. Minecraft
  11. Ori
  12. Sea of Thieves
  13. State of Decay 2

Per portarla a casa, non prima del 7 novembre, data di uscita mondiale, occorre un impegno di spesa di circa 500 euro. Il prezzo in euro non è stato infatti rivelato, quello in dollari è pari a 499.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome