Sono in corso le spedizioni gli inviti di Apple per la partecipazione alla WWDC 2019. Cosa aspettarsi? Sicuramente una nuova tornata di aggiornamenti, a iniziare dagli upgrade tvOS 13 per Apple TV, watchOS 6 per Apple Watch, macOS 10.15 per Mac e naturalmente iOS 13 per iPhone e iPad. Ma ormai manca poco per scoprire tutte le novità preparate da Apple perché sono sufficienti ancora pochi giorni di attesa prima della Worldwide Developers Conference 2019.

Quest’anno il raduno tra la società di Cupertino e i suoi sviluppatori provenienti da tutto il mondo inizierà lunedì 3 giugno per concludersi quattro giorni dopo, venerdì 7. Le principali novità vanno ricercate nell’ambito software. Ci sarà innanzitutto la prima presentazione dell’iOS 13, la prossima major release per iPhone e iPad. Come da tradizione, non ci sono informazioni ufficiali da parte delle multinazionale di Cupertino, ma la maggior parte delle indiscrezioni sulla WWDC 2019 riferisce dell’introduzione di un bel po’ di cambiamenti e miglioramenti. Cosa aspettarsi da iOS 13?

Il restyling dell’interfaccia utente, le nuove impostazioni di controllo video e il supporto per la sospensione delle registrazioni video nell’app Fotocamera, la rivisitazione dell’interfaccia del volume, l’aggiornamento del Control Center. Di più: si prospettano cambiamenti anche per l’assistente digitale Siri, l’implementazione della funzionalità di Always On Display su iPhone X, iPhone XS e iPhone XS Max ovvero i terminali con schermo Oled, la differente gestione dei font, nuove funzioni per le app Mail e Promemoria, l’aggiornamento delle Mappe di Apple.

Il nuovo sistema operativo nel contesto della WWDC 2019 va inquadrato anche in vista del lancio sul mercato della prossima generazione dello smartphone di Apple comunque da escludere a San Jose. Sono in tanti a scommettere che la vera innovazione arriverà proprio sul versante software anziché da quello hardware, rispetto al quale sono attesi solo aggiornamenti incrementali.

Come vedere WWDC 2019

Preso atto che è ormai impossibile trovare posto al McEnery Convention Center di San Jose in California per partecipare all’atteso keynote di apertura, una concreta possibilità per seguire gli eventi, le sessioni di lavoro e i laboratori più interessanti è affidarsi alla diretta streaming da smartphone, tablet, Mac e anche PC. La possibilità è duplice ed è naturalmente sempre gratuita. Da una parte c’è l’app ufficiale, gratuitamente scaricabile, dall’altra c’è il sito ufficiale della manifestazione. I riflettori si accenderanno alle ore 10 locali quando in Italia saranno le 19.

Ci sono delle condizioni ben precise da rispettare ovvero via iPhone con Safari Mobile e iOS 10 o versioni successive; via Mac con Safari e OS macOS Sierra 10.12 o versioni successive; via PC con Microsoft Edge e Windows 10; via Apple TV di seconda generazione o release successiva sul canale dedicato.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome