Chitarra 3D? Ora è possibile
Gli appassionati di musica possono ora una chitarra personalizzata e stampata in 3D.

Tra i tanti passi fatti dalla tecnologia negli ultimi tempi, non possiamo non citare le stampanti 3D e le infinite possibilità che danno a giovani e creativi talenti, come per esempio i gioielli prodotti con questo metodo.

E, per gli appassionati di musica, la bella notizia è che è possibile adesso produrre chitarre sfruttando la tecnologia 3D. Proprio come le star musicali, potrete personalizzare il vostro strumento e pensarlo su misura per voi.

 Olaf Diegel, professore svedese della Lund University, nel tempo libero, con il suo gruppo di ricerca ODD, produce chitarre elettriche stampandole in 3D, sfruttando la tecnologia Selective Laser Sintering (SLS). Questa prevede la progressiva sovrapposizione di strati molto sottili di poliammide, che andranno a costituire il corpo esterno degli strumenti.

La stampante usata per il modello Spider, per esempio, è la EOS Formiga P100. Il risultato è una vera e propria ragnatela di plastica con all’interno degli “spaventosi” ragni di plastica.

Il primo modello è, invece, Americana, una chitarra elettrica stampata a stelle e striscie, contenente nello spessore alcuni elementi della cultura americana, come la statua della Libertà, perfettamente riprodotti.

La stampa 3D permette, infatti, di realizzare accuratamente piccoli dettagli in modo preciso, comprese forme geometriche e organiche, complesse ed elaborate, come nei particolarissimi modelli progettati dal professor Diegel.

Dei piccoloi gioielli quindi, il cui unico limite alla stampa 3D è solamente la creatività del designer.

I prezzi si aggirano intorno ai 3000 $.