Per costruire il parco solare più grande del mondo saranno necessari 4,4 miliardi di dollari.
Per costruire il parco solare più grande del mondo saranno necessari 4,4 miliardi di dollari.

Il fabbisogno energetico del grande Paese indiano è di 772.000 gigawatt ed è destinato ad aumentare. Per far fronte a questa necessità, il governo sta ideando un grande parco che diventerà il parco solare più grande del mondo.

Consumo di energia

Il consumo di energia pro capite indiano era 780 kilowatt nel 2010 ma, in due anni, è salito a 880. Il nuovo parco solare, quindi, aiuterà a soddisfare la crescente richiesta. La location preposta si trova nel Rajastan e occuperà circa 45 chilometri quadrati. La produttività sarà di 4000 megawatt all’anno e le emissioni di Co2 saranno ridotte di 4 milioni di tonnellate.

Quanto costerà

Per costruire il parco si stima che serviranno 4,4 miliardi di dollari distribuiti nei sette anni necessari alla realizzazione. Solo nella prima fase dell’operazione verranno impiegati 1,2 miliardi di dollari.

La posizione del governo indiano

Il direttore del Ministero indiano delle Energie Rinnovabili ha affermato che l’India necessita una “rivoluzione energetica pulita”, in quanto il 67% dell’energia attualmente prodotta deriva dal carbone. Il governo indiano, in base al piano Jawaharlal Nehru National Solar Mission, si aspetta che entro il 2022 si arrivi ad avere una produzione di 20 gigawatts di energia pulita. E già nei prossimi mesi si potrebbero avere le firme per la costruzione di impianti simili anche in altre aree del Paese.

La posizione degli ambientalisti

Gli ambientalisti non sono molto contenti della soluzione in quanto temono per l’inquinamento sia del Lago protetto di Sambhar, sia dei villaggi rurali vicini. Inoltre, sono preoccupati per le varietà di volatili presenti.

Parco solare galleggiante

Data, però, la scarsa presenza di terreno da occupare con i pannelli solari, un’equipe di ricercatori dell’università di Calcutta con l’azienda idroelettrica nazionale indiana sta progettando una centrale galleggiante di pannelli fotovoltaici che si stima produrrà 50 megawatt di energia elettrica. Il progetto pilota, però, genererà 12 kilowatt di potenza circa e sarà realizzato sul lago in Kerale, nella parte sud-ovest del Paese.