tariffa telefonica aumenta

Dopo un lungo periodo di corteggiamento, il gruppo francese Iliad ha presentato al gruppo Vodafone una proposta di fusione delle rispettive attività in Italia, attraverso la costituzione di una nuova entità denominata NewCo.

In termini finanziari, l’operazione valuta Vodafone Italia a 10,45 miliardi di euro, inclusi i debiti. Vodafone acquisirebbe il 50% del capitale sociale della nuova società, oltre a un pagamento in contanti di 6,5 miliardi di euro e a un finanziamento soci di 2,5 miliardi di euro. Dall’altra parte, la proposta valuterebbe Iliad Italia a 4,45 miliardi di euro: Iliad otterrebbe anch’essa il 50% del capitale sociale della nuova società, con un pagamento in contanti di 500 milioni di euro e un finanziamento soci di 2 miliardi di euro.

Il grande passo di Iliad che compra Vodafone

La proposta di fusione tra Iliad e Vodafone per le attività in Italia contempla la creazione di una nuova società (NewCo), che emergerebbe come un soggetto robusto e competitivo, con valutazioni e parametri progettuali:

  • Vodafone Italia sarebbe valutata 10,45 miliardi di euro;
  • Vodafone riceverebbe 8,5 miliardi di euro in contanti e finanziamento soci;
  • Vodafone acquisirebbe il 50% del capitale sociale di NewCo;
  • Iliad Italia sarebbe valutata 4,45 miliardi di euro;
  • Iliad acquisirebbe il 50% del capitale sociale di NewCo e riceverebbe un pagamento in contanti di 500 milioni di euro, oltre a un finanziamento soci di 2 miliardi di euro.

Secondo il comunicato, “l’entità combinata trarrebbe particolare vantaggio dall’approccio innovativo di Iliad alla connettività, accessibilità economica e inclusività digitale, nonché dall’esperienza di Vodafone nel B2B”. L’obiettivo è quello di creare il concorrente più innovativo nel mercato italiano, che comprende cinque operatori di rete mobile e oltre dieci fornitori di banda larga fissa.

Dal punto di vista finanziario, il piano di Iliad spiega i benefici della fusione nei seguenti termini:

  • Basandosi sull’EBITDAaL stimato di Vodafone Italia di 1,34 miliardi di euro per l’anno fiscale 2024, l’operazione proposta implica un multiplo EBITDAaL di 7,8x, superiore al multiplo EBITDAaL di 7,1x offerto da Iliad nell’offerta da 11,25 miliardi di euro di febbraio 2022;
  • Considerando oneri infragruppo e altri oneri inferiori all’EBITDAaL, con un rapporto oneri/ricavi simile a quello di Zegona/Vodafone Spagna, il multiplo EBITDAaL rettificato sarebbe di 10x.
  • “Iliad avrebbe un diritto di opzione sulla partecipazione di Vodafone in NewCo e potrebbe acquisire annualmente una quota del 10% del capitale sociale della NewCo a un prezzo per azione pari al valore patrimoniale alla chiusura. L’esercizio completo delle opzioni call genererebbe ulteriori 1,95 miliardi di euro di liquidità per Vodafone”.

La fusione Iliad-Vodafone Italia potrebbe potenzialmente generare ricavi di circa 5,8 miliardi di euro e un EBITDAaL di circa 1,6 miliardi di euro per l’esercizio finanziario che si concluderà a marzo 2024.

Cosa cambia per i clienti di Vodafone e Iliad

La proposta di fusione tra Iliad e Vodafone per le attività in Italia si trova in una fase esplorativa, e i tempi per una sua concretizzazione potrebbero protrarsi. Al momento, il gruppo Vodafone deve ancora esprimere il suo interesse nel procedere con tale piano. L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato dovrà poi valutare la regolarità dell’operazione prima di consentirne l’effettiva attuazione.

Nel caso di una fusione tra Iliad e Vodafone, i clienti attuali di entrambi gli operatori potrebbero essere soggetti a cambiamenti. È ancora incerto se i due brand rimarranno attivi con funzioni distinte o si fonderanno. Secondo le indicazioni del piano, la società francese potrebbe mantenere il marchio per l’area consumer, mentre Vodafone potrebbe essere dedicata all’area business. La questione principale riguarda le offerte per i consumatori: rimarranno separate o saranno completamente integrate in nuove proposte? Le tempistiche per ottenere risposte certe appaiono prolungate, e l’orizzonte risulta ancora incerto per i clienti.

L’obiettivo dichiarato della società francese in Italia è quello di accelerare la trasformazione digitale del Paese, con un piano di investimenti di oltre 4 miliardi di euro nei prossimi 5 anni, principalmente finalizzati allo sviluppo della fibra ottica.

Articolo precedenteCome attivare l’accesso guidato su iPhone e iPad a prova di bambino
Prossimo articoloMeme divertenti: come fare a crearli con app e siti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome