Apple ha annunciato il richiamo volontario di un numero limitato di unità MacBook Pro da 15 pollici di generazione precedente, che contengono una batteria che potrebbe surriscaldarsi e rappresentare un rischio per la sicurezza. Le unità sono state vendute soprattutto tra il settembre 2015 e il febbraio 2017 e possono essere identificate con il numero di serie del prodotto. La società di Cupertino chiede formalmente di interrompere l’utilizzo delle unità MacBook Pro da 15 pollici interessate.

I clienti possono visitare il sito della mela morsicata per conoscere i dettagli sui prodotti interessati e su come ottenere la sostituzione gratuita della batteria.

MacBook Pro, come verificare se il proprio modello è coinvolto

Per verificare se il modello in proprio possesso è coinvolto dal problema, scegliere Informazioni su questo Mac dal menu Apple nell’angolo in alto a sinistra dello schermo. “Se appare MacBook Pro da 15″ con display Retina (metà 2015)”, inserire il numero di serie del computer sulla pagina del programma per scoprire se è idoneo alla sostituzione della batteria. Gli utenti interessati dal richiamo possono richiedere la sostituzione gratuita della batteria.

C’è anche la nuova versione MacBook Pro 2019

Apple ha aggiornato il MacBook Pro 2019 con processori Intel Core più veloci di ottava e nona generazione, per la prima volta a 8-core. MacBook Pro offre prestazioni due volte più veloci rispetto al MacBook Pro con processore quad-core e prestazioni del 40% superiori rispetto al MacBook Pro 6-core: è il notebook Mac più veloce di sempre. Punti di forza e distinzione, come spiegato dalla stessa società di Cupertino, sono i nuovi processori, una grafica potente, il colorato display Retina, le unità SSD ultraveloci, il chip Apple T2 Security, una batteria che dura tutto il giorno e il sistema operativo macOS.

Rispetto al più veloce MacBook Pro da 15 pollici quad-core, il nuovo MacBook Pro con processori 8-core è fino a due volte più veloce. I produttori musicali possono riprodurre progetti multi-traccia di grandi dimensioni con il doppio di plug-in Alchemy in Logic Pro X. I designer 3D possono effettuare i rendering fino a due volte più velocemente in Maya Arnold. I fotografi possono apportare modifiche e applicare filtri complessi con velocità fino al 75% superiori in Photoshop. Gli sviluppatori possono scrivere codice con velocità fino al 65% superiori in Xcode.

MacBook Pro esibisce display Retina offre 500 nit di luminosità e supporta un’ampia gamma cromatica e la tecnologia True Tone. Include altoparlanti stereo con Wide Stereo Sound, il Touch ID, controlli dinamici e contestuali grazie alla Touch Bar e il trackpad Force Touch. MacBook Pro integra un’archiviazione SSD ultrarapida, il chip Apple T2 Security e le porte Thunderbolt 3 per trasferire dati, ricaricare la batteria e collegare fino a due display 5K o quattro GPU esterne. Tutti i nuovi Mac hanno di serie macOS Mojave, la più recente versione del sistema operativo desktop.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome