Le voci sulla realizzazione di una nuova generazione di iPad Pro sono diventate realtà. Si caratterizza innanzitutto per la presenza di un display True Tone da 10,1 pollici, in grado di esibire una luminosità fino a 600 nits e girare video in HDR. Significa altissima qualità e immagini nitide. A bordo trova spazio il prestante processore A10X Fusion a 6-core, al debutto assoluto. Sul nuovo iPad Pro è presente un rinnovato sensore da 12 megapixel con stabilizzatore ottico e apertura focale da f/1.8 e una videocamera da 7 megapixel per videochiamate in HD con stabilizzatore dell’immagine. Il prezzo? 649 dollari per la versione da 64 GB, 749 dollari per la release da 256 GB e 949 dollari per quella da 512 GB.

Il tutto mentre a inizio primavera, Apple ha annunciato un altro modello del suo tablet, chiamato semplicemente iPad. Di fatto si tratta della quinta generazione iPad che va nell’iPad Air ma caratterizzato da un prezzo piuttosto basso. Anzi, quello che dalla prossima settimana sarà ufficialmente acquistabile è il tablet più economico di Apple. Il costo più contenuto con cui l’azienda di Cupertino lo colloca a scaffale gli permetterà di competere al meglio con le offerte Android a basso prezzo. Entrando nel dettaglio sono quattro versioni realizzate:

  • iPad da 32 GB solo Wi-Fi a 409 euro
  • iPad da 128 GB solo Wi-Fi a 509 euro
  • iPad da 32 GB Wi-Fi + Cellular a 569 euro
  • iPad da 128 GB Wi-Fi + Cellular a 669 euro

In sintesi il nuovo modello di iPad è un po’ iPhone 6S, un po’ iPad Air e un po’ iPad Air 2. Rispetto a quest’ultimo, il nuovo tablet di Apple mostra un display più luminoso, un più veloce processore A9 con clock a 1,85 GHz (introdotto nell’iPhone 6S) con 2 GB di RAM (da confermare) e un hardware interno molto simile. Fotocamera, durata della batteria, Wi-Fi, LTE e altri sensori sono pressoché gli stessi. Tuttavia l’iPad non include un display laminato ed è quindi un po’ più spesso ovvero più simile alla prima generazione di iPad Air. Lo spessore è di 7,5 millimetri rispetto a 6,1 millimetri dell’iPad Air 2. Cambia anche il peso: 469 contro 437 grammi.

Rispetto all’iPad Pro, la nuova gamma di tablet, non supporta la Apple pencil e né la smart keyboard. Ed è poi dotato di un processore più lento e di una doppia fotocamera meno performante: 8 megapixel contro 12 megapixel nella parte posteriore; 1,2 megapixel contro 5 megapixel in quella anteriore. E poi, sempre in confronto all’iPad Pro, due altoparlanti invece di quattro, un modem LTE più lento, e dal momento che l’iPad Pro da 9,7 pollici ha le stesse dimensioni dell’iPad Air 2, l’iPad è più spesso e pesante. Si tratta di un inevitabile scotto (stiamo comunque parlando di prestazioni costantemente di alto profilo) da pagare per portare a casa un iPad a costo più contenuto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome