In vista del lancio della nuova generazione di iPhone fissato per oggi, i concorrenti di Apple non stanno a guardare. Samsung pensa a uno smartphone pieghevole entro l’anno; Huawei si prepara a lanciare uno nuovo telefono, il Mate 20; e Google ufficializza la data di presentazione del nuovo Pixel, il 9 ottobre. A rivelare i tempi dello smartphone pieghevole è stato DJ Koh, amministratore delegato della divisione mobile di Samsung. Intervistato dalla Cnbc, ha fatto capire che il dispositivo è quasi pronto e dovrebbe essere lanciato entro il 2018: ci saranno funzionalità sia in modalità aperta sia a dispositivo piegato. È atteso il 16 ottobre il lancio del nuovo Mate 20 di Huawei.

La società cinese è un rivale temuto: secondo indicatori recenti di alcuni analisti, ha sorpassato Apple piazzandosi secondo nel mercato globale degli smartphone. Il colosso di Shenzhen ha l’obiettivo di arrivare a 200 milioni di telefoni nel 2018, per poi crescere ancora nel 2019 agguantando Samsung. La battaglia delle due compagnie asiatiche si giocherà anche sull’innovazione tecnologica, sebbene i grossi volumi di vendita si realizzino soprattutto nella fascia media e bassa del mercato. L’anno prossimo Huawei e Samsung dovrebbero portare sugli scaffali uno smartphone pieghevole. Stando alle indiscrezioni Huawei vorrebbe battere sul tempo Samsung, svelando il suo dispositivo pieghevole agli inizi del 2019.

A ben vedere, dopo Samsung e Apple, pure Huawei progetta uno smartphone pieghevole. L’azienda cinese, di nuovo protagonista del mercato con il nuovo Huawei P20 (e varianti), avrebbe infatti brevettato un dispositivo con un display flessibile progettato in modo da essere piegato al centro. Da aperto mostrerebbe uno schermo delle dimensioni di un tablet. Anticipazioni che fanno il paio con le recenti dichiarazioni del Ceo della società, Richard Yu, sui lavori in corso sul progetto che potrebbe vedere la luce nel 2019. Anche Samsung sta lavorando a uno smartphone pieghevole e anche in questo caso l’appuntamento è nel 2019. A chiudere il tris di indiscrezioni, il sito Fast Company aveva scritto di un brevetto Apple di un iPhone con display flessibile. La multinazionale della mela morsicata avrebbe già iniziato a lavorare con LG Display per uno schermo in grado di piegarsi.

BofA: prezzo iPhone potrebbe salire fino al 20%

I prezzi dell’iPhone potrebbe salire fino al 20% se Apple lo producesse negli Stati Uniti come chiede il presidente Donald Trump. A fare i conti è Bank of America, secondo la quale Apple risponderà alle pressioni di Trump chiedendo ad alcuni dei suoi partner di spostare negli Usa una piccola parte della loro produzione di iPhone.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome