Era una novità attesa da tutti coloro che utilizzano WhatsApp e adesso sta arrivando. Si tratta della possibilità di utilizzare WhatsApp su più dispositivi in maniera completamente indipendente sincronizzando stati, contatti e messaggi su tutti i dispositivi.

Per il momento si sta sperimentando la possibilità di utilizzare WhatsApp su quattro dispositivi senza che sia necessaria una connessione allo smartphone. La cosa non è stata semplice da realizzare, visto che ha comportato la riscrittura dell’intera architettura dell’app, ma alla fine i risultati sono soddisfacente perché si è comunque riusciti a mantenere la crittografia end-to-end nonostante la sincronizzazione dei dati su più dispositivi.

Programma beta per WhatsApp su più dispositivi

Per testare il funzionamento del nuovo servizio di WhatsApp occorre partecipare alla beta. Ci si deve iscrivere tramite la pagina di supporto di WhatsApp sul sito ufficiale. Per aderire su Android bisogna toccare sul menu (i tre puntini in alto a destra), poi su Dispositivi collegati, Versione beta multidispositivo e Partecipa alla versione beta. Su iPhone dalle impostazioni ci si deve portare su Dispositivi collegati, Versione beta multidispositivo, Partecipa alla versione beta.

Mentre adesso quando si registra un video o si scatta un’immagine in WhatsApp la qualità viene decisa autonomamente dall’app, nelle prossime versioni siamo noi a scegliere la compressione da usare. Possiamo scegliere tra tre opzioni: Risparmio dati, Qualità massima o Auto.

Con la prima impostazione le immagini saranno più compresse e quindi potremo inviarle e riceverle consumando meno dati, con la seconda invece, verranno inviate alla massima qualità possibile, mentre l’opzione Auto permetterà all’app di scegliere quale opzione attivare sulla base di parametri che al momento non è dato conoscere.

Un altro strumento in fase di sviluppo è un filtro che consente di trovare file inoltrati di grandi dimensioni in modo da poterli eliminare più facilmente. La sezione ha una barra di archiviazione che mostra a colpo d’occhio quanto WhatsApp occupa con tutti i file ricevuti. C’è anche una sezione che aiuta a rivedere tutti questi file ordinati in base a criteri diversi, permettendo così di eliminarli in maniera attenta e consapevole.

In questa seconda sezione è ad esempio possibile ordinare per dimensione i file, visualizzare le immagini o eliminare contemporaneamente più file. Il tutto senza uscire da WhatsApp né installare file manager esterni. Dalla stessa sezione è inoltre possibile vedere l’elenco delle chat e quanto occupano, con la possibilità di ricercare e gestire conversazioni specifiche, sia individuali che di gruppo, potendo ripulirle per evitare di occupare spazio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome