C’è un dato interessante che emerge dalla pioggia di numeri snocciolati dall’osservatorio Mobilens di comScore all’IFA 2017, fino al 6 settembre a Berlino. Gli utenti italiani preferiscono gli smartphone grandi. Quelli, per intenderci, con un display tra 5 e 5,5 pollici, se non dalle dimensioni ancora più generose. E si tratta di preferenze tradotte in numeri ovvero in vendite: solo nei 30 giorni del mese di giugno (il mese più recente in cui è stata effettuata la rilevazione), il 71,6% degli utenti si è indirizzata verso questi terminali. Le ragioni sono presto dette: la facilità di visione di video in streaming, anche per via degli abbonamenti alle piattaforme di film e serie TV, e l’utilizzo sempre più frequente delle videochiamate.

Quali sono le scelte che guidano nell’acquisto di uno smartphone?

C’è un altro aspetto che merita di essere evidenziato: a spingere gli utenti a preferire un cellulare rispetto a un altro è innanzitutto il sistema operativo. Con una sorpresa: la percentuale di possessori di iPhone che passerebbe a uno smartphone Android è maggiore rispetto al percorso inverso. La rilevazione messa in luce all’IFA 2017 non può che far riflettere per una ragione ben precisa: Apple sta perdendo il suo appeal ovvero la capacità di fidelizzare i suoi consumatori come nessun altro? Le risposte arriveranno con il tempo, ma è evidente come si tratta di una indicazione da non sottovalutare perché prescinde dal dispositivo e investe in pieno il suo cuore pulsante, il sistema operativo. Ed è un tassello talmente importante nell’esperienza d’uso da farlo ritenere più importante del prezzo d’acquisto (49% contro 32,9%)

Huawei, il brand più apprezzato degli ultimi due anni

Se poi Huawei, brand cinese che realizzata (anche) smartphone dai grandi schermi e sempre equipaggiati con Android, fa registrare una crescita di utenti del 413% in due anni, allora si hanno conferme ulteriori sui dati raccolti e spiegati uno per uno all’IFA 2017. In termini assoluti è invece Samsung (37,5%) a far registrare le vendite maggiori in Italia. Alle sue spalle si colloca appunto Apple (18,7%) e subito dietro Huawei (16,3%). Quote di mercati inferiori per i vari Nokia, LG, Wiko e Asus.

Ai nastri di partenza nel mercato hi-tech c’è poi l’atteso Huawei Mate 10, destinato a vedere la luce il 16 ottobre 2017 ovvero a circa un mese di distanza dalla presentazione dell’iPhone 8, in programma il 12 settembre (la data del keynote della società di Cupertino è in attesa dell’ufficialità). Si tratta di un device di prima fascia con cui la multinazionale cinese rinnoverà la partnership con Leica per il comparto fotocamera, come è possibile notare dalle immagini promozionali diffuse da Huawei in queste ore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome