Via libera al supporto del formato HDR da parte del Samsung Galaxy Tab S3 nella fruizione di Netflix. HDR sta per High Dynamic Range ovvero elevata gamma dinamica e rappresenta la nuova frontiera per la visione di contenuti di altissima qualità in streaming. La distribuzione dell’aggiornamento per il tablet di Samsung è iniziata negli Stati Uniti con il codice T820XXU1AQ12/T820XAR1AQ12 e l’uscita in Italia è attesa nell’arco di pochi giorni. In realtà, il software, delle dimensioni pari a 257 MB, porta con sé anche altre novità:
l’aggiornamento della Tastiera Samsung
la funzione Samsung Pass
l’innalzamento del livello di sicurezza
la riattivazione la Modalità Bambini e Soundcamp

Samsung Galaxy Tab S3: tablet di successo

Display da 9,7 pollici con risoluzioni pari a 2.048 x 1.536 pixel e realizzato nei colori nero e silver, il prezzo (di listino) per portare a casa il Samsung Galaxy Tab S3 è di 799 euro. La variante acquistabile in Italia è dotata sia di connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n e sia di 4G LTE Cat.6 (300 Mbps), oltre che del supporto alla S Pen, ma senza alloggiamento. Equipaggiato con sistema operativo Android 7.0 Nougat, ma quasi certamente compatibile con l’aggiornamento Android 8.0 Oreo, il Samsung Galaxy Tab S3, tutto vetro e metallo, è spinto dal processore Qualcomm Snapdragon 820 con CPU quad core (2,15 GHz + 1,6 GHz) accompagnato da 4 GB di memoria RAM e 32 GB di storage, espandibile con microSD fino a 256 GB.

A bordo del Samsung Galaxy Tab S3 trovano spazio una fotocamera posteriore con sensore da 13 megapixel e autofocus e una videocamera anteriore da 5 megapixel. Batteria da 6.000 mAh con ricarica rapida, il device porta con sé il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali, accelerometro, giroscopio, quattro speaker con audio curato da AKG e una porta USB Type-C.

Come cercare contenuti HDR Su Netflix

Tra i terminali coinvolti dall’aggiornamento Netflix per consentire il supporto al formato di alta qualità HDR c’è dunque Samsung Galaxy Tab S3. La qualità di visione di film e serie TV in streaming viene così portata a un livello superiore, al pari di quanto è successo poche settimane fa con Samsung Galaxy Note 8. Per trovare contenuti HDR su Netflix è sufficiente scrivere le lettere HDR nel box di ricerca e scegliere tra i titoli disponibili. Naturalmente il consumo di banda è maggiore e la stessa società specializzata nello streaming di film, serie e documentari, consiglia l’utilizzo di una connessione in grado di trasferire dati ad almeno 25 Mbps in downstream ovvero 3,1 MB al secondo per una esperienza di visione fluida e senza interruzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome