Tra le novità implementate da Apple con il nuovo aggiornamento di sistema operativo c’è il nuovo Centro di controllo per le varie versioni di iPhone e iPad. Si tratta di un cambiamento di rilievo perché è stato completamente ridisegnato e tutti i pulsanti si trovano adesso in un’unica schermata e reagiscono al 3D Touch per l’attivazione di nuove opzioni. Succede che tra quelli preimpostati ci sono le icone Wi-Fi e Bluetooth. Ma quello che facciamo quando facciamo tap su questi pulsanti non è disattivare il sistema di radiofrequenza delle rispettive funzioni. Ma semplicemente ci disattiviamo dai soli dispostivi Wi-Fi e Bluetooth a cui siamo connessi. Per qualcuno si tratta di un vero e proprio problema, ma in realtà siamo davanti a una precisa scelta di Apple.

Come spegnere Wi-Fi e Bluetooth con iOS 11

Resta dunque acceso il sistema di radiofrequenza iOS 11 nonostante Wi-Fi e Bluetooth siano apparentemente spenti. La ragione è presto detta: per consentire a servizi come AirDrop, AirPlay o tutta la connettività relativa a Apple Watch di essere ancora sfruttabili. Tuttavia un problema c’è ed è il consumo più rapido, oltre che ingiustificato nel caso in cui non si utilizzino queste funzioni, della batteria di iPhone o iPad. E allora, come spegnere realmente i dispositivi di radiofrequenza di Wi-Fi e Bluetooth con il nuovo sistema operativo iOS 11? Occorre seguire un’altra strada ovvero andare in Impostazioni con il 3D Touch, scegliere prima Wi-Fi, poi Bluetooth (o viceversa) e quindi procedere con la disattivazione.

iOS 11 presente su un dispositivo su quattro

In questo contesto di conoscenza di tutte le funzionalità dell’aggiornamento iOS 11, sono saltati fuori i dati di diffusione del software a distanza di alcune settimane dal rilascio. Ebbene un dispositivo su quattro, tra iPhone, iPad e iPod Touch compatibili, ha eseguito l’upgrade. Tanto per avere un confronto con i dati dello scorso anno, sempre forniti da Mixpanel, iOS 10 aveva conquistato in una settimana il 37 per cento dei terminali. Il tutto mentre, al pari di quanto è accaduto lo scorso anno, i laboratori della società di Cupertino sono stati costretti a rilasciare un primo update correttivo (iOS 11.0.1) dei problemi mentre un secondo (iOS 11.1) è adesso in fase di sviluppo.

La compatibilità, oltre che per iPhone 8 e iPhone 8 Plus su cui iOS 11 è già installato, è assicurata per iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5S, iPhone SE, iPad Pro da 12,9 pollici di prima e seconda generazione, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2017), iPad 4, iPad mini 4, iPad mini 3. Non appena disponibile, la ricezione della notifica della disponibilità di iOS 11.1 è come al solito automatica e contemporanea per tutti i dispositivi della mela morsicata per cui è previsto il supporto, ma per accelerare i tempi e verificare manualmente la presenza dell’upgrade dal proprio iPhone o iPad, è possibile seguire il percorso Impostazioni Generali -> Aggiornamento Software -> Scarica e Installa oppure collegare il device a un Mac o a un PC via iTunes.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome