Che un aggiornamento fosse necessario era sotto gli occhi di tutti. Troppi, anche se non particolarmente pronunciati e diffusi, i problemi rilevati nell’esperienza d’uso con iOS 11. Da quelli tradizionali relativi alla durata della batteria e all’instabilità delle connessioni Wi-Fi e Bluetooth fino al peggioramento della stabilità complessiva in termini di fluidità e dei tempi di reazione delle app installate, l’indice dei possessori delle varie versioni di iPhone e iPad, soprattutto quelli meno recenti, è stato puntato contro varie anomalie. Apple se n’è resa conto e ha adesso messo a disposizione l’update correttivo iOS 11.0.1, adesso ufficialmente scaricabile e installabile.

iOS 11.0.1: quali novità

Le dimensioni dei file da scaricare sono pari a circa 280 MB e il software è scaricabile su tutti quei device già compatibili con iOS 11 ovvero iPhone X (non appena disponibile, iPhone 8, iPhone 8 Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5S, iPhone SE, iPad Pro da 12,9 pollici di prima e seconda generazione, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2017), iPad 4, iPad mini 4, iPad mini 3. La ricezione della notifica è automatica sui terminali coinvolti, ma in tutti i casi è possibile verificare manualmente la presenza dell’update seguendo il percorso Impostazioni Generali -> Aggiornamento Software -> Scarica e Installa direttamente dal dispositivo oppure collegare il device a un Mac o a un PC via iTunes.

Per come messo nero su bianco dall’azienda di Cupertino, l’aggiornamento di sistema operativo non introduce alcuna funzionalità e né servizi aggiuntivi rispetto a quelli conosciuti. L’utilità di iOS 11.0.1 va cercata nella correzioni di bug e malfunzionamenti, oltre ai miglioramenti nelle prestazioni in seguito ai problemi riscontrati. Sono adesso in corso le prove per verificare i reali cambiamenti introdotti ovvero le falle messe a posto. Per ora la multinazionale californiana si è limitata a confermare di aver risolto ufficialmente il bug che impediva di inviare messaggi di posta elettronica dall’app Mail tramite account Outlook, Office 365 ed Exchange Server.

In questo contesto, i fari sono puntati anche sulle operazioni relative al jailbreak iOS 11 e iOS 11.0.1, anche se il fermento dei consumatori dei prodotti della mela morsicata appare in calo rispetto a pochi mesi fa. La situazione aggiornata racconta come non sia stato sviluppato alcun tool di sblocco, al pari di quanto è successo con gli ultimi aggiornamenti di sistema operativo per iPhone e iPad. Le ultime notizie riferiscono come la comunità degli hacker abbia indirizzato le proprie attenzioni sul nuovo iOS 11, ma il quadro è destinato diventare più chiaro solo nel corso del prossimo mese di ottobre.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome