I dati aggiornati rivelano come la maggior parte dei dispositivi Android in circolazione giri con Android Marshmallow, a testimonianza di come non tutti gli utenti sono così propensi a cambiare smartphone con frequenza. Quasi un device su tre è equipaggiato con Android 6.0 con i suoi due anni di età. Trovano dunque una nuova aderenza con la realtà le considerazioni sulla frammentazione di un sistema operativo, il cui rollout è condizionato dai modelli di smartphone e tablet dei vari produttori tra  Samsung, Huawei, LG solo per citarne alcuni, dai Paesi di riferimento e dagli stessi gestori telefonici. A seguire troviamo Android 5.1 Lollipop con il 20,8% dei dispositivi coinvolti con Android 5.1, oltre al 6,4% di Android 5.0.

Quote molte simili per Android Nougat, considerando anche l’aggiornamento Android 7.1, mentre non arriva all’1% il nuovissimo Android Oreo. Nulla di sorprendente, intendiamoci, poiché siamo ancora alle battute iniziali della distribuzione del software. Entrando più nel dettaglio, la fotografia attuale è la seguente:

  • Android Gingerbread 0,5%
  • Android Ice Cream Sandwich 0,5%
  • Android Jelly Bean 6,5%
  • Android KitKat 13,8%
  • Android Lollipop 27,2%
  • Android Marshmallow 30,9%
  • Android Nougat 20,6%
  • Android Oreo 0,3%

Android 8.0 Oreo per HTC U11 e primo aggiornamento per HTC U11 Plus

Come emerso da Geekbench, Android 8.0 Oreo è pronto per arrivare su HTC U11. Non ci sono indicazioni precise sulle date, tuttavia le indicazioni emerse lasciano trapelare come l’avvio della fase beta sia prossima. Altri device coinvolti del produttore orientale sono HTC 10, HTC U Ultra e HTC U Play. In attesa dell’arrivo in Italia, HTC U11 Plus ha già ricevuto il primo aggiornamento software pensato per la correzione di bug ed errori. Il terminale mostra uno schermo Super LCD, QHD Plus da 6 pollici con risoluzione pari a 2.880 x 1.440 pixel, in formato 18:9 e protetto dal Gorilla Glass 5. Ad alimentare HTC U11+ ci pensa il Qualcomm Snapdragon 835 accompagnato da 6 GB di RAM e 128 GB di storage, espandibile con micro SD fino a 2 TB.

Equipaggiato con sistema operativo Android 8.0 Oreo, il dispositivo esibisce la certificazione IP68 per la resistenza ad acqua e polvere. Nella parte posteriore è presente una fotocamera con sensore da 12 megapixel con apertura focale f/1.7, doppio LED Flash e stabilizzatore ottico dell’immagine, utile anche per registrare filmati in 4K. Il plus è rappresentato dall’integrazione della tecnologia Hi-Res per migliorare l’esperienza d’ascolto. Davanti fa la sua comparsa una videocamera da 8 megapixel con apertura f/2.0. Il comparto connettività passa anche da Bluetooth 5.0 e porta USB di tipo C, ormai standard in tutte le nuove produzioni.

Acquistabile nelle cinque varianti di colore Ceramic Black, Light Catching Blue, Red e Translucent Black, il prezzo di listino di HTC U11 Plus è di 799 euro. Prima della messa a scaffale del device, HTC avvierà una fase di prenotazioni dal 20 novembre.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome