chicchi di caffè (wikipedia)
chicchi di caffè (wikipedia)

Benificiare degli effetti energizzanti della caffeina senza ingerire una sola goccia di caffè. Questo l’obiettivo che sarebbe stato raggiunto da Deven Soni e Ben Yu, due ragazzi di San Francisco, con il lancio di “Sprayable energy”, la prima caffeina spray. L’idea è quella di far penetrare la sostanza attraverso le membrane cellulari della pelle in modo da rendere i suoi effetti più efficaci e persistenti nell’arco di un’intera giornata. In particolare sarebbero sufficienti quattro spruzzi, preferibilmente nella zona del collo, per avere energia per ore.

Il dosaggio di caffeina che verrebbe a essere assorbito nell’organismo non sarebbe molto alto. Si tratterebbe, infatti, di circa 12,5 milligrammi, una quantità più bassa di quella contenuta in una tazza di caffè decaffeinato.  In queste proporzioni la sostanza espleterebbe, però, secondo i due inventori del prodotto, la sua funzione energizzante e di stimolo cognitivo in maniera migliore.

Presentato la scorsa estate con un party a San Francisco, durante il quale prodotto è stato sperimentato su circa trecento persone, “Sprayable Energy” sarebbe riuscito ad accaparrarsi finora ben 200 mila dollari di fondi e avrebbe già riscosso un grande successo commerciale con ordinazioni da gestire intorno ai 30mila dollari.

Impossibile per il momento esprimersi sull’efficacia del prodotto, al momento non ancora disponibile nel nostro Paese, ma da alcune recensioni che si trovano online gli effetti  sembrerebbe alquanto blandi senon inesistenti. Aspettiamo, dunque, il suo arrivo in Italia per pronunciarci.