La fame di duro dovrà pur mantenerla e così Rodrigo Duterte, presidente delle Filippine ha deciso di asfaltare più di 60 auto di lusso tra Lamborghini, Porsche, Mercedes e motociclette Harley Davidson. Lo ha fatto con un bulldozer e facendo circolare le immagini in tutto il mondo. La ragione non è però un improvviso impazzimento, ma il tentativo di contrastare il contrabbando perché si tratta di veicoli di lusso sequestrati. Succede perché le tasse alte in vigore sulle vetture estere ha provocato un’impennata della vendita di merce di contrabbando, favorita da agenti doganali compiacenti. A suo dire si tratta di un atto necessario mostrare al mondo che le Filippine sono un luogo valido per investimenti e affari.

Da segnalare che già a inizio anno Duterte aveva compiuto un atto simile distruggendo con la ruspa auto confiscate per evasione fiscale. E in un periodo in cui tutte le azioni pubbliche passano inevitabilmente dal web, ecco le immagini della ruspa nella provincia di Cagayan, nelle Filippine, di colui che è stato definito il Donald Trump delle Filippine sono già diventate molte popolari. A proposito, il valore totale dei veicoli distrutti? Tra 5 e 6 milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome