Il modo più economico e veloce per navigare in Internet da casa senza una linea fissa o una connessione wireless è di trasformare lo smartphone in un hotspot Wi-Fi personale. In questo modo il telefonino diventa un modem wireless cui si possono collegare altri dispositivi per condividere la navigazione attraverso la rete 3G o 4G. Quasi tutti gli smartphone di nuova generazione supportano la funzione di hotspot e solo alcuni modelli un po’ datati ne sono sprovvisti. Per prima cosa occorre però assicurarsi di avere un piano dati di navigazione attivo sullo smartphone. Diversi abbonamenti offrono anche 30 GB di navigazione al mese che difficilmente verranno utilizzati dallo smartphone e che possono essere sapientemente sfruttati per navigare da PC portatile o tablet sprovvisti di Sim.

Come fare con uno smartphone o un tablet Android

Per attivare l’hotspot personale su uno smartphone Android, andiamo in Impostazioni -> Rete e Internet, poi su Hotspot e tethering e mettiamo su On l’opzione Hotspot Wi-Fi. Tocchiamo quindi Configura hotspot Wi-Fi e in Nome di rete assegniamo il nome con cui vogliamo che la rete WiFi creata dallo smartphone venga riconosciuta. Impostiamo poi la password di rete e tocchiamo Salva. A questo punto possiamo utilizzare le credenziali per connetterci allo smartphone da altri dispositivi senza fili e navigare utilizzando il telefonino come modem. Per avere un maggior controllo sul traffico consumato e non superare il limite mensile, è possibile usare l’app gratuita per Android Glasswire che si scarica da Play Store.

Andando nel menu delle impostazioni e accedendo a Piano dati possiamo impostare il piano dati attivo sullo smartphone. In questo modo, l’app visualizza una notifica che indica l’utilizzo dei dati per un determinato periodo e avvisa quando ci si avvicina al limite. Quando si attiva l’hotspot personale, lo smartphone tende a riscaldarsi e la batteria si consuma molto più velocemente: è bene considerarlo se non si vuole correre il rischio di ritrovarsi con il cellulare scarico e senza avere a disposizione una presa di corrente.

Come fare con un iPhone o un iPad

Se invece abbiamo un iPhone o un iPad con la SIM per navigare, andiamo in Impostazioni -> Hotspot personale e tocchiamo il cursore in alto per attivarlo. Tocchiamo quindi Password Wi-Fi, impostiamo la chiave di rete e tocchiamo Fine per salvare. Con l’hotspot personale ci si può collegare al modem del telefonino anche attraverso il Bluetooth e il cavo USB. Impostando la connessione all’hotspot dello smartphone come connessione a consumo si riduce il consumo di dati da parte del PC.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome