Anche Apple come Samsung è pronta a lanciarsi nel settore degli smartphone pieghevoli? Di certo c’è la società di Cupertino ha presentato una domanda all’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti per un display che si piega. Attualmente gli schermo di questo genere mostrano una piega che si nota se si osserva il display di lato.

La soluzione di Apple consentirebbe alla parte centrale del display di flettersi verso l’esterno, prima di piegarsi così da aumentare il raggio della curva per diminuire la possibilità di formazione della piega. Il tutto si baserebbe su una speciale cerniera con perno. La soluzione prospettata da Apple permetterebbe al display flessibile di piegarsi in sicurezza e di funzionare regolarmente.

Il trend degli smartphone che si piegano

Non solo iPhone, anche Huawei Mate X al pari di Samsung Galaxy Fold, sembra uno smartphone tradizionale con il suo display da 6,6 pollici, ma solo apparentemente perché basta voltarlo per vedere spuntare un secondo schermo più piccolo con tripla fotocamera realizzata da Leica, al pari di quanto visto con gli ultimi top di gamma della società cinese.

Il device di Huawei, così come quello di Samsung, che a dirla tutta ha incontrato molti problemi nei giorni precedenti al lancio sul mercato, si apre come un libro per diventare una sorta di tablet con un ampio schermo quadrato. Huawei fa presente come il Mate X sia stato pensato per essere usato con una sola mano per via del suo spessore da 11 millimetri che diventano 5,4 in modalità tablet.

Huawei Mate X è compatibile il 5G e l’appuntamento con i negozi è fissato a giugno. Più esattamente, il terminale mostra un display da 8 pollici Full HD+ (2.480 x 2.200 pixel), rapporto di 8:7.1 aperto e un secondo display da 6,6 pollici Full HD+ (2.480 x 1.148 pixel) in rapporto 19,5:9 e display da 6,38 pollici Full HD+ (2.480 x 892 pixel) in 25:9. A spingerlo ci pensa il processore Hisilicon Kirin 980 octa-core con 8 GB di RAM. Per entrambi i terminali i prezzi non sono popolari: se per il Samsung Galaxy Fold servono circa 2.000 euro, non è da meno Huawei Mate X: 2.299 euro.

E che dire del Samsung Galaxy Z Flip, uno degli smartphone più interessanti sul mercato e che a oggi può essere considerato uno dei migliori pieghevoli in circolazione, se non il migliore? All’occorrenza può essere infatti ripiegato su se stesso e diventare comodo e compatto. Il punto di forza non è però questa caratteristica in sé, ma la qualità elevata. Siamo infatti davanti a uno device con schermo Amoled che si piega su se stesso a 180 gradi senza mostrare fratture.

Il principale punto interrogativo è relativo alla resistenza nel lungo periodo, anche tenendo poiché è indubbio che si tratta un device più fragile rispetto ai modelli tradizionale. E non solo per l’utilizzo di questo schermo ma anche per via del meccanismo di apertura e chiusura.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome