L’annuncio è ufficiale: dal primo febbraio 2020 WhatsApp terminerà il supporto a tutti gli iPhone equipaggiati con iOS 8 e versione precedente del sistema operativo. Non solo, ma l’app di messaggistica smetterà dal 31 dicembre 2019 di funzionare anche a bordo dei device equipaggiati con l’ormai defunto Windows Phone. Questo aggiornamento arriva poche settimane dopo che WhatsApp ha annunciato la sospensione del supporto per smartphone con Android 2.3.7 e versioni precedenti, sempre dal primo febbraio 2020.

WhatsApp, fine compatibilità: cosa fare

Se così stanno le cose, non c’è un modello ben preciso di iPhone che non viene più supportato da WhatsApp, ma solo la versione del sistema operativo. Di conseguenza per continuare a usare WhatsApp è necessario aggiornare l’iPhone a una versione più recente di iOS oppure, se lo smartphone o il tablet non è compatibili con sistemi operativi più recenti, acquistare un nuovo melafonino.

Come ricordato da WhatsApp, la piattaforma non sarà più sviluppata attivamente per le versioni citate dei sistemi operativi e di conseguenza alcune funzionalità potrebbero smettere di funzionare in ogni momento.

Non si tratta di una novità assoluta perché con cadenza regolare WhatsApp annuncia la fine compatibilità sugli iPhone più vecchi così come sui cellulari Android e sui BlackBerry e Nokia più datati.

A inizio anno, ad esempio, il semaforo rosso all’utilizzo del software di messaggistica istantanea è stato accesso per i device che girano con Android con versione 2.3.7 o precedente, iPhone con versione di iOS 7 o precedente, Nokia S40, smartphone con Windows Phone 8.0, smartphone con BlackBerry OS e BlackBerry 10. Le novità sono via via introdotte con l’update scaricabile e installabile da tutti.

Una mossa ritenuta necessaria perché i software coinvolti non offrono le caratteristiche di cui WhatsApp spiega di aver bisogno per espandere le funzionalità dell’app in futuro. Per capire quale sistema operativo è installato sullo smartphone bastano pochi passaggi. Nel caso di un cellulare Android allora occorre seguire il percorso Impostazioni -> Sistema -> Informazioni. Su iPhone andare in Impostazioni -> Generali -> Info/Aggiornamento software. A ogni modo non mancano le alternative a WhatsApp, come Telegram, che consente creare delle stanze segrete per comunicazioni anonime.

Il sistema di crittografia dei messaggi è molto forte e fino a ora è il servizio più sicuro dal punto di vista della sicurezza. Per questo motivo è utilizzato da quelle persone che hanno necessità di scambi sicuri di informazioni. Crittografia sicura dei messaggi molto complessa che ne garantisce la sicurezza. Oltre alle stanze segrete, Telegram offre anche la possibilità di inviare messaggi a tempo, che spariscono dal server dopo un po’.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome