Gli hacker hanno minacciato la Disney di rendere pubblico ovvero mettere a disposizione in streaming gratis uno dei film in uscita se non pagherà un riscatto in bitcoin. Lo riferisce l’Hollywood Reporter. In una riunione con i dipendenti della Abc, l’amministratore delegato della Disney Bob Iger non ha voluto dire di quale film si tratti ma ha spiegato che non sarà pagato alcun riscatto, aggiungendo che gli studi stanno lavorando con gli investigatori federali. Secondo il sito Deadline.com, citato dai media britannici, il film in questione sarebbe il nuovo episodio dei Pirati dei Caraibi. Gli hacker hanno minacciato di pubblicare online i primi cinque minuti e poi degli spezzoni da 20 minuti finché la loro richiesta non verrà soddisfatta.

Il patron di Walt Disney Bob Iger ha rivelato che dei pirati informatici sono riusciti a rubare un film inedito della compagnia e hanno chiesto «un enorme riscatto» per restituirlo e non pubblicarlo in streaming gratis sul web. Secondo il sito web specializzato Deadline.com, il film piratato sarebbe proprio La vendetta di Salazar il quinto episodio della saga I Pirati dei Caraibi che uscirà nelle sale il 24 maggio 2017. Altre fonti parlano invece dello streaming gratis della nuova avventure di Flash McQueen, il celebre personaggio della Pixar, che dovrebbe uscire invece a giugno. L’attacco segue quello di cui è stato vittima Netflix. In quel caso, gli hacker avevano pubblicato 10 episodi della serie Orange is the New Black prima della sua diffusione ufficiale sulla piattaforma.

Il Pirata dei Caraibi: La Vendetta di Salazar (il cui titolo inglese è Pirates of the Caribbean: Dead Men Tell No Tales) è il quinto capitolo della saga iniziata nel 2003 con Pirati dei Caraibi – La maledizione della prima luna. Il protagonista è sempre Jack Sparrow (interpretato da Johnny Depp) e tra gli altri ci sono anche Orlando Bloom, Geoffrey Rush e, in un cameo, Paul McCartney. La richiesta di riscatto accompagnata dalla minaccia di messa online di un contenuto è una cosa nuova ma non troppo.

Già alcune settimane fa degli hacker ottennero gli episodi della quinta stagione della serie TV Orange is the New Black e, dopo non aver ottenuto i soldi chiesti a Netflix, una delle più popolari piattaforme per lo streaming di film e serie TV nel mondo (disponibili anche in italiano), li misero online. In quel caso gli hacker ottennero gli episodi infiltrandosi nei computer di una società a cui Netflix aveva dato gli episodi per far sistemare i sottotitoli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome