La foto è una composizione di diverse immagini scattate tra aprile e maggio 2014.
La foto è una composizione di diverse immagini scattate tra aprile e maggio 2014.

Anche la sonda Curiosity , il robot della Nasa lanciato su Marte, è riuscita a farsi un selfie in occasione dei suoi primi 687 giorni sul Pianeta Rosso che corrispondono ad un anno marziano. Sembra allora che gli autoscatti che stanno facendo impazzire tutti sulla Terra, stiano diventando una moda anche sul Pianeta Rosso.

Ironia a parte, Curiosity si è immortalata dalla distanza di qualche metro utilizzando la fotocamera posta all’estremità di un braccio robotico. In realtà non si tratta solo di una foto ma di una composizione di diverse immagini scattate tra aprile e maggio 2014 e messe insieme in una sorta di mosaico che poi, in prospettiva, dà una visione d’insieme della sonda e dell’ambiente circostante.

Era il 26 novembre 2011 quando Curiosity venne lanciata nello spazio con lo scopo di cercare tracce di vita, presente o passata, nel pianeta più vicino alla nostra Terra. Sono quasi otto i chilometri che il robot ha battuto finora e nei tragitti percorsi ha riportato dei danni alle proprie ruote da non prendere troppo sottogamba. Nel frattempo la sonda ha anche raccolto campioni che dimostrerebbero che un tempo sul pianeta c’erano acqua e altri elementi fondamentali per la nascita della vita. Ora Curiosity sta dirigendosi verso il Monte Sharp per cercare altre tracce.