Il dispositivo permette di stabilire Safezones entro cui i bambini possono muoversi.

Sugli smartwatch, ormai, sappiamo davvero tutto. Monitorano la nostra salute contando quanti passi facciamo e quante calorie bruciamo, ci avvisano dell’arrivo di notifiche, chiamate e messaggi e, certo, segnano l’ora, motivo per cui non sono solo “smart”, ma anche “watch”.

Lo smartwatch per i più piccoli

Ma ciò che non tutti sanno è che esiste uno smartwatch pensato appositamente per i più piccoli. FiLIP, questo il nome dell’orologio, nasce pensando alla sicurezza dei bambini, ma anche alla loro comodità.

Quali funzioni

FiLIP permette anche ai genitori più apprensivi di stare tranquilli in ogni momento. Infatti, lo smartwatch funge da localizzatore grazie alle tre piccole antenne che, sfruttando GP, rete GSM e WiFi permettono di trovare in un batter d’occhio il proprio bimbo. Inoltre, un’applicazione dedicata permette di stabilire quelle che sono chiamate Safezones, ovvero aree protette e sicure in cui i piccoli possono muoversi e giocare senza che i genitori siano preoccupati. Una notifica, infatti, arriva direttamente sullo smartphone della mamma o del papà ogni volta in cui il loro pargolo esce dalla zona protetta.

Non solo localizzazione

Ma FiLIP non è utile solo a localizzare il bimbo. Infatti, il dispositivo ha in memoria fino a 5 contatti da cui si possono ricevere chiamate così come effettuarne. I contatti vengono stabiliti dall’adulto e lo smartwatch può anche ricevere ed inviare messaggi veloci. Senza urlare, si potrebbe chiamare il bambino all’ora di cena digitando semplicemente un “Vieni, è pronto”.

La sicurezza al primo posto

Un pulsante rosso, se premuto per più di tre secondi, attiva una particolare procedura di emergenza che, come prima cosa, prova a rintracciare in ordine tutti e cinque i contatti della mini-rubrica. In seguito, il dispositivo registra i rumori circostanti e tiene aggiornata la posizione del bambino ogni 60 secondi, fino a quando l’emergenza non è finita e il pargolo è al sicuro.