Dalle parti di Rüsselsheim hanno tutti i motivi per sorridere perché a un anno dall’avvio degli ordini, Opel Crossland X sfonda il tetto delle centomila unità scelte dagli automobilisti europei. Un risultato non di poco conto alla luce della concorrenza nel segmento di mercato del Suv-B. Le ragioni dell’elevato riscontro? Difficile a dire con certezza, anche se la casa produttrice tedesca ama mettere in luce alcuni aspetti ben precisi: il design moderno, le dimensioni compatte, l’abitacolo spazioso, la combinazioni bicolore e, più in generale, il fascino di avere tra la mani un crossover.

Opel Crossland X: largo spazio a innovazioni e nuove tecnologie

Crossland X fa salire a bordo numerosi sistemi di assistenza alla guida d’avanguardia come il rilevamento di stanchezza Driver Drowsiness Alert e l’allerta in caso di superamento involontario dei limiti di carreggiata, l’avviso pre-collisione con rilevamento pedoni e frenata automatica di emergenza, i fari anteriori full Led, la telecamera panoramica posteriore con visione a 180 gradi e l’allerta angolo cieco laterale Side Blind Spot Alert.

Dal punto di vista motoristico, ad alimentarlo ci pensano una gamma di motori diesel, benzina e Gpl con cilindrate da 1.2 a 1.6 litri, con potenze dai 55 kW e 75 cv a 96 KW e 130 cv, affiancati a cambi manuali a cinque e sei rapporti o al cambio automatico a sei rapporti. Sul fronte dei consumi, secondo il ciclo New European Driving Cycle, quello urbano per Opel Crossland X è pari a 8,4-4,11 litri per 100 km, extraurbano 6,01-3,31 litri per 100 km, combinato 6,91-3,61 litri per 100 km. Con Crossland X si completa il terzetto della gamma Opel X dei Suv, che si compone anche di Mokka X e a Grandland X, di dimensioni superiori.

Articolo precedenteBoeing fornisce il nuovo 737, il futuro degli aerei
Prossimo articoloNuovo iPad 2018, MacBook Air economico, iPhone X con nuovi colori: novità evento Apple 27 marzo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome