Quando nel novembre del 2013 il phablet top di gamma Lumia 1520 fu lanciato in Italia da Nokia, il suo prezzo di listino era 699 euro. Ora, dopo quasi due anni – il lancio ufficiale fu in uno spettacolare Nokia-World Event tenutosi ad Abu Dhabi il 22 ottobre 2013 – che tecnologicamente sono un abisso, ed un importante passaggio proprietario che ha visto la Nokia finire sotto l’egida Microsoft per andare a completarne la gamma di offerta, il 1520 è un device prossimo al pensionamento nel listino Microsoft soppiantato, probabilmente fra ottobre e novembre, dall’ormai annunciata uscita della nuova serie Lumia Cityman e Talkman basata sulla imminente piattaforma Windows 10. Certo, al momento del lancio si trattava di un prodotto assolutamente all’avanguardia, basato su una tecnologia innovativa e su un design accattivante che ancora oggi, nonostante il tempo passato, non smette di trasmettere sensazioni positive. Lumia 1520 è dotato di un ampio schermo da 6 pollici Full HD e costruito con il particolare vetro supersottile Gorilla Glass della Coming, usato abitualmente da Nokia e Samsung. Lavora su Windows Phone 8.1 su una CPU Qualcomm da 2,2 GhZ, è dotato di un telecamera anteriore a 20 mpx Pure View con 6 lenti Zeiss e camera secondaria a 1,2 mpx. Disponibile con scocca orange, black, yellow e white, il Lumia 1520 è stato il primo Nokia ad utilizzare una nano-sim.

I PREZZI – Pur costituendo dunque un prodotto datato, Lumia 1520 rimane un device interessante, sia per prestazioni che per design. Tenendo presente che la sua traiettoria ha già superato lo zenit e si avvia su un viale del tramonto nemmeno troppo lungo, la sua attuale collocazione sul mercato permette di trovarlo a prezzi decisamente inferiori al suo listino iniziale, compresi far i 220 ed i 320 euro. Attenzione però, scovarne di disponibili non è semplice anche perché la stessa Microsoft, contrariamente al suo “fratello minore” 1320, lo ha fatto scomparire dal proprio store online.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome