Dai PC ai Mac con un passaggio sui computer Linux: Snake, il noto di malware di Windows di tipo backdoor ha fatto per la prima volta la sua comparsa anche sui “fissi” Apple. Stando a quanto rivela Malwarebytes, la porta di accesso di un software descritto come “altamente sofisticata” e chiamato anche Turla e Uroburos, è Adobe Flash Player. Più precisamente si trova in un file denominato Adobe Flash Player.app.zip. Naturalmente si tratta di un fake poiché nonostante assomigli in tutto e per tutto a un’app legittima per via del certificato firmato rilasciato dalla stessa società di Cupertino, in realtà la firma è dello sviluppatore Addy Symonds che evidentemente non ha nulla a che fare con Adobe.

Il problema è che oltre a installare Adobe Flash Player su Mac, Snake porta con sé anche un software aggiuntivo, dannoso e progettato per fornire una backdoor nel Mac. I file malevoli sono ben nascosti nel percorso Library -> Scripts -> Folder e non sono di immediata individuazione. Apple ha già revocato il certificato e consiglia di effettuare download di contenuti solo dal Mac App Store o comunque da sviluppatori di fiducia. Si ripropone dunque la questione sull’indispensabile di equipaggiare il proprio Mac con un antivirus? Questi sistemi sono sicuri così come sono e non richiedono protezione aggiuntiva o meglio avere un supplemento di attenzione?

In prima battuta occorre considerare come la multinazionale di Cupertino è molto attenta sul versante degli aggiornamenti per la sicurezza e anche se un malware riuscisse a entrare, il suo impatto complessivo è limitato. Ma non c’è dubbio che i Mac siano adesso più vulnerabili che in passato. Solo lo scorso anno sono state rilevate 10 nuove vulnerabilità per OS X ovvero il sistema operativo per i computer Apple. E allora, quali protezioni adottare?

BitDefender. È uno dei migliori antivirus per Mac. Nel laboratorio indipendente AV-Test, la versione 4.0 del software ha bloccato il 100% delle minacce e ha un impatto sul sistema inferiore al 10%, quindi è impossibile accorgersi che c’è.

AVG AntiVirus. AVG ha la stessa capacità di rilevare le minacce di BitDefender (100%) ma ha un impatto più elevato nelle risorse del Mac. Questo vuol dire che sarà possibile rilevare dei rallentamenti sui sistemi più datati o meno potenti. AVG per Mac offre una versione totalmente gratuita.

Sophos. Nelle prove dei laboratori di AV-Test, Sophos ha rilevato il 99,17% dei virus, un valore comunque molto alto, ma rispetto ad AVG ha un impatto minore sulle performance. Per questo motivo Sophos è considerato uno dei migliori antivirus gratuiti per Mac.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome