Il mese scorso è stato quello dell’ufficializzazione della denominazione della nuova versione del sistema operativo mobile di Google, che si chiama Android 8 Oreo, ma anche dell’avvio della primissima fase della distribuzione. Messa alle spalle una serie di developer preview scaricabili via OTA (Over-the-Air), il rollout ha come da tradizione coinvolto in prima battuta i dispositivi della gamma Nexus e i nuovi smartphone e tablet Pixel. Fuori dai giochi è continuato a restare il Nexus 5, già lo scorso anno fermo al palo sul fronte upgrade. A ogni modo, semaforo verde per l’approdo della nuova major release della società di Mountain View a bordo di sugli attuali top di gamma Pixel e Pixel XL, oltre che su Huawei Nexus 6P, LG Nexus 5X, Pixel C e Nexus Player.

Aggiornamento Android Oreo al via

Capitolo aggiornamenti, Samsung non ha ancora reso noto il primo elenco dei terminali che saranno aggiornati al nuovo sistema operativo, ma è lecito credere che Android Oreo salirà a bordo di Samsung Galaxy S8, Samsung Galaxy S8+, Samsung Galaxy S7, Samsung Galaxy S7 Edge, Samsung Galaxy Tab S3, oltre che del nuovo Samsung Galaxy Note 8. Dalle parti di HTC via libera a HTC U11, oltre che per HTC 10, HTC U Ultra, HTC U Play. Le conferme di Sony sono per la distribuzione di Android 8 Oreo su Sony Xperia X, Sony Xperia X Performance, Sony Xperia XZ, Sony Xperia X Compact, Sony Xperia XZ Premium, Sony Xperia XZs, Sony Xperia XA1, Sony Xperia XA1 Ultra, Sony Xperia Touch, Sony Xperia XA1 Plus. Si resta in attesa di conferme in casa Huawei in merito al coinvolgimento dei device Huawei P10, Huawei P10 Plus, Huawei P10 Lite, Honor 8 Pro, Honor 9, Honor 9 Premium, Huawei P8 Lite 2017.

Prime rassicurazioni dalle parti di LG (LG G6, LG V20, LG Q6, LG Q8, LG G5), oltre che per i vari Xiaomi Mi 5s, Xiaomi Mi 5s Plus, Xiaomi Mi 5c, Xiaomi Mi 5X, Xiaomi Mi MIX, Xiaomi Mi Note 2, Xiaomi Mi Max 2, Xiaomi Redmi Note 4, Xiaomi Redmi 4X, Xiaomi Redmi Note 5A. Non passa inosservata la certezza che riguarda Motorola Moto Z2 Play, Motorola Moto Z2 Force, Moto G5, Moto G5 Plus, Moto G5S, Moto G5S Plus. Tra la certezza e l’alta probabilità si muovono Asus ZenFone 3, Asus ZenFone 3 Deluxe, Asus ZenFone 3 Max, Asus ZenFone 3 Laser, Asus ZenFone 3 Ultra, Asus ZenFone 3 Zoom, Asus Zenfone 3S Max, Asus ZenFone 4, Asus ZenFone 4 Pro, Asus ZenFone 4 Max, Asus ZenFone 4 Max Pro, Asus ZenFone 4 Selfie, Asus ZenFone 4 Selfie Pro.

Android 7: rollout va avanti

A proposito di update, è proseguita con una certa gradualità la distribuzione dell’aggiornamento del sistema operativo Android 7.0 Nougat e dei successivi software correttivi. In rampa di lancio ci sono adesso il Samsung Galaxy S5 Neo, anche in Italia, sia per i modelli no brand sia per quelli marchiati Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia, e Samsung Galaxy A5 (2017). In ogni caso la notifica della disponibilità di aggiornamenti di sistema operativo Android sul proprio dispositivo è automatica, ma seguendo il tradizionale percorso Impostazioni -> Info sul telefono -> Aggiornamenti sistema, è possibile verificare manualmente la presenza dell’upgrade.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome