Photocredit: curved.de

Più di 30 anni fa usciva il primo computer desktop di casa Apple: Lisa — questo era il suo nome — venne progettato per avere schermo, mouse, tastiera e interfaccia grafica integrati in un unico prodotto.

Oggi, i geni di CURVED/labs hanno reinventato questo modello storico, dotandolo di linee moderne e metalliche tipiche dei nuovi Mac, ma con quel fascino un po’ retrò che oggi sta tornando tanto di moda.

Quello che hanno voluto fare con questo concept è ricordare ad Apple l’origine dei suoi prodotti: sempre più votati al design, a Cupertino hanno però dovuto lasciarsi alle spalle i vecchi dettami stilistici – e pratici – dei primi modelli usciti negli anni ‘80.

Questo concept non è solo bello da vedere, ma è un prodotto realmente funzionante, con la maggior parte dell’hardware proveniente da un Macbook Air da 11’’: lo schermo è touch, come per gli iPad, ma è possibile utilizzarlo anche con mouse e tastiera, come per il suo antenato. Il cuore del sistema è un Intel i7, con una RAM da 4 o 8 GB e una memoria SD da 128 GB, più la classica dotazione di WiFi, Bluetooth, USB 3.0 e la porta Lightning.

Non mancano ovviamente la videocamera frontale, le casse e il microfono integrati nella scocca di alluminio e l’immancabile logo della mela, illuminato, sulla parte posteriore.

Completa la dotazione hardware un lettore di schede SD dal design che ricorda tanto il vecchio lettore di floppy da 3,5 pollici: se siete tra quelli che hanno iniziato ad avvicinarsi ai computer quando ancora i programmi si installavano con trenta floppy, questo particolare non passerà inosservato.

Peccato che, come dicevamo, sia solo un prototipo, perchè siamo convinti che molti sarebbero disposti a farci un pensiero e sfoggiarlo in bella vista in salotto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome