Sono in programma grandi programmi di espansione dalle parti di Amazon. Da qui a fine anno il gigante del commercio elettronico è pronta ad accogliere 1.700 forze fresche. Una cifra che farà sfondare il tetto delle 5.000 unità dislocate nei vari centri Amazon sul territorio italiano. Certo, se confrontati ai 560.000 dipendenti nel mondo, di cui 40.000 solo nella sede centrale di Seattle, i numeri sono impietosi, ma in un contesto ingessato come il nostro, si tratta di cifre di tutto rispetto. Non ci sono ancora dettagli sulle posizioni da coprire e sui luoghi di lavoro, tuttavia Mariangela Marseglia, country manager per l’Italia , ha già illustrato le coordinate di questa decisione.

A suo dire, la volontà è di rafforzare il team italiano per assicurare ai clienti consegne più veloci, una selezione più ampia e maggiore convenienza. L’impegno della società è di portare innovazione, in tutta Europa, attraverso la ricerca e lo sviluppo in particolare negli ambiti del Machine Learning e della Robotica. Facile credere che le opportunità si creeranno nei nuovi centri di distribuzione a Passo Corese, in provincia di Rieti, e a Vercelli, ma anche nel centro di distribuzione Amazon già esistente a Castel San Giovanni, nel piacentino, nel Customer Service di Cagliari, nel Centro di Sviluppo di Torino e nella nuova sede direzionale a Milano.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome