Nel giorno in cui l’Unione europea dichiara guerra ai paradisi fiscali collocati anche in Europa, come il Lussemburgo ma soprattutto l’Olanda, arriva l’importante vittoria legale per il colosso statunitense Apple nel Vecchio Continente. Il Tribunale dell’Unione europea ha infatti annullato il provvedimento della Commissione sostenendo che l’Irlanda, attraverso un sistema di tasse più favorevole, non ha comunque fornito aiuti di Stato al gigante della tecnologia. La decisione farà sì che Apple non dovrà pagare 13 miliardi di euro di tasse arretrate all’Irlanda. La Commissione non è riuscita a dimostrare l’esistenza di un vantaggio anti-concorrenziale.

Apple, dall’assoluzione alle vendite in rialzo

In questo contesto, gli ultimi risultati finanziari dell’azienda statunitense sono positivi. La multinazionale di Cupertino ha infatti annunciato un fatturato trimestrale di 58,3 miliardi di dollari, un incremento dell’1% rispetto al trimestre dell’anno precedente, e un utile trimestrale per azione diluita di 2,55 dollari, in crescita del 4%. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 62% del fatturato trimestrale. Come spiegato da Tim Cook, CEO di Apple, nonostante l’impatto globale della pandemia di coronavirus è proseguita crescita nel trimestre grazie al massimo storico per il fatturato derivante dai servizi e a un record trimestrale per i dispositivi wearable.

Dal punto di vista tecnico, il Consiglio di amministrazione di Apple ha dichiarato un dividendo cash di 0,82 dollari per azione delle azioni ordinarie della società, un incremento del 6%. Il dividendo è pagabile il 14 maggio 2020 agli azionisti che risultano registrati alla chiusura delle attività l’11 maggio 2020. Il Cda ha quindi autorizzato un aumento di 50 miliardi di dollari per il programma di riacquisto di azioni.

Per quanto riguarda il settore commerciali, si ricomincia dall’iPhone SE 2020: display Retina HD da 4,7 pollici con True Tone regola il bilanciamento del bianco in base alla luce ambientale, iPhone SE fa riferimento al tocco con feedback aptico per dare accesso alle azioni rapide. Riecco il tasto Home con l’anello in acciaio per il rilevamento dell’impronta digitale dell’utente per il Touch ID, da utilizzare per sbloccare l’iPhone senza digitare il codice, inserire password usando il Portachiavi iCloud, accedere alle app, autorizzare acquisti sull’App Store e pagare con Apple Pay. In grado di affrontare schizzi e polvere, il nuovo device della mela morsicata porta con sé un rating di resistenza all’acqua di grado IP67, fino a 1 metro di profondità per 30 minuti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome