Xiaomi sta guadagnando spazi di mercato arrivando nel secondo trimestre di quest’anno a essere la prima in classifica in Italia per numero di smartphone spediti. Tra questi c’è lo Xiaomi Mi 11 Ultra. Lo schermo è un Amoled da 6,81 pollici e le dimensioni complessive del dispositivo sono pari a 16,4 x 7,46 x 0,83 cm con spessore di circa 15 mm per via del comparto fotografico. Il peso complessivo è di 234 grammi.

Il device si tiene in mano senza difficoltà, ma la sezione fotografica fa sì che il baricentro del telefono non sia in posizione centrale. Di conseguenza occorre fare attenzione a tenerlo in modo saldo per non farlo cadere. Dopodiché lo schermo curvo sui quattro lati qualche volta causa dei tap involontari.

Specifiche tecniche Xiaomi Mi 11 Ultra

Lo schermo di Xiaomi Mi 11 Ultra con risoluzione 3.200 x 1.440 pixel (515 ppi) con supporto all’HDR 10+ e con una frequenza massima di aggiornamento pari a 120 Hz con un sistema di adattamento da 30 Hz a 120 Hz è visibile in ogni condizione di luce e con colori sempre vividi.

Sotto la scocca in vetro, alluminio e ceramica troviamo un processore Snapdragon 888 da 2,84 GHz con GPU Adreno 660, 12 GB di RAM di tipo LPDDR5 e 256 GB di memoria interna UFS 3.1 non espandibile. Il sistema operativo Android 11 con interfaccia MIUI Global 12.5.6 integra una funzione di velocizzazione dei giochi. Tra le altre funzioni troviamo la ricarica cablata che con il caricatore incluso da 67 W ricarica da 0% a 100% la batteria da 5.000 mAh in circa 36 minuti.

Disponibile anche la ricarica wireless ma non il caricabatterie senza fili, e la ricarica wireless inversa a 10 W. In pratica è possibile caricare la batteria di un altro smartphone con ricarica wireless appoggiandolo sul retro del Mi 11 Ultra. C’è anche il lettore di impronte digitali, sotto lo schermo, che è preciso e integra anche un sensore del battito cardiaco.

Sul fronte fotografico troviamo il sensore principale da 50 megapixel, il più grande per smartphone sul mercato, il GN2 di Samsung. Sempre nella parte posteriore ci sono poi una lente periscopica da 48 megapixel con zoom ottico 5x capace di zoom ibrido 10x e zoom digitale 120x. Infine c’è una fotocamera ultragrandangolare da 48 megapixel altrettanto potente e con campo visivo di 128 gradi. Il device supporta l’HDR e tutte le ottiche posteriori possono registrare anche video fino all’8K a 24fps.

La fotocamera frontale è da 20 megapixel. In generale le fotografie scattate dal Mi 11 Ultra sono di ottima qualità e competono senza problemi con quelle generate dagli altri top di gamma, anche grazie a un sistema di messa a fuoco evoluto.

Il comparto fotografico è sporgente e richiede l’uso di una custodia posteriore per la protezione. Questo smartphone dual SIM funziona anche con le reti 5G e in generale si comporta bene nelle telefonate, con una capacità di ricezione e una qualità della voce nella media. Troviamo poi Wi-Fi 6, GPS, Bluetooth 5.2 e NFC, l’infrarosso più tutta una serie di sensori. Lo smartphone è certificato IP68, cioè resiste alla polvere e può essere immerso in acqua dolce per 30 minuti massimo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome