Sony potrebbe non essere il produttore di smartphone più popolare in circolazione, ma il marchio ha ancora idee su come distinguersi dalla massa. Al di là del design, questo significa, ad esempio, il desiderio di realizzare uno smartphone di fascia alta e compatto, ma di sviluppare uno device specializzato pensato per i professionisti. Un anno dopo l’Xperia Pro, Sony torna alla carica con il Sony Xperia Pro-I, come le fotocamere del marchio.

Cosa distingue Sony Pro-I

L’elemento più importante del Sony Xperia Pro-I è senza dubbio il modulo fotografico. Quando Sony parla di rivolgersi ai professionisti, il marchio parla di creatori di contenuti: fotografi, videomaker, vlogger. Troviamo così un sensore Exmor RS da 1 pollice con autofocus a rilevamento di fase e pixel da 2,4 µm. Sony spiega che si tratta del sensore presente nella fotocamera compatta Sony RX100 VII, ma ottimizzato per lo smartphone. In pratica non è ancora esattamente lo stesso sensore, ma piuttosto una variante.

Questo non è l’unico punto in comune con la RX100 VII: Sony ha anche integrato il suo processore di immagini BIONZ X, ancora una volta ottimizzato per i dispositivi mobile. Tutto ciò consente a Sony di annunciare con orgoglio che Xperia Pro-I è il primo smartphone al mondo in grado di filmare in 4K a 120 fotogrammi al secondo.

L’Xperia Pro-I incorpora tre obiettivi. Il principale ha una doppia apertura f/2.0 e f/4.0 per adattarsi alla necessaria profondità di campo. Inoltre, Sony offre un obiettivo da 16 mm f/2.2 e un obiettivo da 50 mm f/2.4, oltre a un sensore iTOF 3D per fornire maggiori informazioni all’elaborazione del software. Tutte le lenti sono prodotte da Zeiss e fruiscoo di un trattamento antiriflesso Zeiss T.

Uno smartphone non è solo una fotocamera e il resto delle funzionalità segue ciò che viene fatto più convenzionalmente sui dispositivi di fascia alta. Troviamo uno schermo OLED da 6,5 pollici in formato 21:9 con una definizione leggermente inferiore al 4K: 3840 x 1644 pixel. La frequenza di aggiornamento dello schermo è di 120 Hz e lo schermo annuncia la compatibilità HDR.

Il Sony Xperia Pro-I incorpora un chip Snapdragon 888 che permette la compatibilità 5G e supportato da 12 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione UFS. Lo smartphone consente l’utilizzo di schede micro SDXC fino a 1 TB, il dispositivo funziona con Android 11 ed è alimentato da una batteria da 4500 mAh o dalla porta USB-C compatibile con Power Delivery.

Da notare che questa porta USB-C gestisce l’USB 3.2 Gen 2 a 10 Gbit al secondo, che dovrebbe garantire un trasferimento dati abbastanza veloce di foto e video. Consente inoltre di collegare il telefono a un display esterno tramite HDMI o DisplayPort, con un adattatore compatibile. Infine, lo smartphone incorpora una porta jack da 3,5 mm, che permette di collegare un microfono esterno, ad esempio, per migliorare la registrazione del suono.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome