Huawei si prepara a dare un nuovo impulso al suo catalogo di smartphone di fascia media con la gamma Nova 9. Due dispositivi che non mancano di punti di forza. Il target dello smartphone è chiaro: sono i giovani. L’azienda cinese riempie il vuoto lasciato dalla partenza di Honor dal suo ecosistema ed è desiderosa di offrire un prodotto che soddisfi tutte le aspettative di un pubblico giovane. La scheda tecnica è invariata rispetto alla controparte cinese.

Tutto su Huawei Nova 9 e Nova 9 Pro

Huawei lancia sul mercato i nuovi smartphone della gamma Nova, composta da Nova 9 e Nova 9 Pro. Si tratta di due dispositivi di fascia media ben equipaggiati che funzionano con Harmony OS 2. Come suggerisce il nome, la versione Pro ha una scheda tecnica leggermente più ampia.

Quest’ultimo ha uno schermo OLED da 6,72 pollici compatibile con HDR10 e offre una frequenza di aggiornamento non adattiva di 120 Hz. Il pannello visualizza 1236 x 2676 pixel e ha un formato 19,5:9. Sotto il cofano dello smartphone c’è uno Snapdragon 778 4G, abbinato a 8 GB di RAM e 128 GB o 256 GB di spazio di archiviazione.

L’azienda cinese, avendo difficoltà a ottenere il modem 5G, in particolare a causa delle sanzioni americane, sceglie di offrire dispositivi limitati al 4G. Una scelta che può quindi pesare nella decisione di alcuni clienti. Nova 9 Pro è compatibile con wifi 6, Bluetooth 5.2, un chip NFC e offre un lettore di impronte digitali sotto lo schermo.

Sul retro è presente un quadruplo sensore fotografico composto da un grandangolare da 50 megapixel la cui lente si apre a f/1.9, un ultragrandangolare da 8 megapixel (f/2.2), di un sensore di profondità e un modulo macro di 2 megapixel ciascuno. Nella parte anteriore si nota la presenza di un doppio sensore da 32 megapixel, uno grandangolare e uno ultragrandangolare le cui lenti si aprono rispettivamente a f/2.0 e f/2.4.

L’autonomia passa da una batteria da 4.000 mAh compatibile con la ricarica rapida da 100 W. Secondo l’azienda cinese, basterebbero solo 20 minuti per una ricarica completa. Questo è in particolare ciò che Xiaomi promette con l’11T Pro e la sua tecnologia Hyper Charge.

La versione base del secondo modello mostra una scheda tecnica molto simile. Abbiamo diritto a un pannello OLED da 6,57 pollici in definizione FHD+ (1080 x 2340 pixel), anch’esso aggiornato a 120 Hz. Il SoC è lo stesso, così come la quantità di RAM e lo storage. La connettività di bordo è altrettanto ricca. Lo stesso vale per la configurazione della foto. Si distingue solo per la presenza di un singolo sensore da 32 megapixel (f/2.0) nella parte anteriore. Huawei Nova offre solo una ricarica rapida a 66 W. D’altra parte, è dotato di una batteria da 4300 mAh. Le differenze tra questi due modelli sono quindi piuttosto lievi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome