Un secondo immobile, un appartamento di grandi dimensioni o una terrazza panoramica possono rivelarsi risorse di valore per coloro che desiderano avviare un’attività nel contesto domestico.

Proviamo a capire come cogliere l’ispirazione da queste potenzialità, poiché da idee apparentemente modeste possono derivare opportunità di business:

Coworking, feste, home gallery

Si tratta essenzialmente di proporre un concetto di spazio di lavoro condiviso, che può essere organizzato in base alle dimensioni del locale disponibile per allestire un numero variabile di postazioni di lavoro, che includono scrivania, computer, connessione internet, libreria, armadietti, area relax e angolo cottura.

Questo nuovo approccio al lavoro supera il concetto tradizionale di occupare una sedia, in quanto favorisce l’interazione e la collaborazione tra professionisti dello stesso settore o di settori diversi, facilitando lo scambio di idee ed esperienze. Non sorprende che questo servizio sia particolarmente apprezzato dai lavoratori autonomi, che possono prenotare una postazione per periodi variabili, che vanno da un singolo giorno a un anno intero, a tariffe flessibili.

Un’altra opzione è quella di sfruttare il proprio appartamento, terrazza o giardino per organizzare eventi come piccoli ricevimenti, happy hour, swap party, servizi fotografici o feste di compleanno per bambini. Gli organizzatori di eventi sono sempre alla ricerca di location originali e quindi potreste diventare dei fornitori ideali per queste occasioni.

Coloro che si occupano di design, pittura, scultura, sartoria e simili possono considerare l’opportunità di utilizzare lo spazio domestico come uno showroom originale per esporre le proprie creazioni. Questa potrebbe essere un’idea innovativa per promuovere le proprie opere in modo alternativo, farsi notare sul mercato o offrire una piattaforma a giovani talenti emergenti.

Home Food, scambio, concerto

Un ampio salone, una veranda con vista sul mare o situata in un centro storico si rivelano luoghi raffinati adatti a ospitare cene di lavoro o gruppi turistici selezionati. In questo contesto, la disponibilità di un sito web o di un blog può essere fondamentale per la promozione dell’attività.

Gli amanti della cucina tradizionale possono optare per l’affiliazione a Home Food, una rete nazionale dedicata alla valorizzazione dei prodotti tipici italiani. Altrimenti, possono unirsi alla community di Gnammo, dedicata agli appassionati di cucina, e diventare membri come Cooks, offrendo ai clienti la possibilità di gustare i propri piatti direttamente a casa propria.

Un’altra opzione valida è quella di affittare l’appartamento a studenti, professionisti o turisti per periodi di tempo variabili, che possono essere alcuni mesi o l’intero anno. La scelta del periodo e delle modalità di affitto dipende dalle caratteristiche specifiche della zona di residenza. In alternativa, è possibile proporre la casa per uno scambio attraverso inserzioni pubblicate su portali specializzati.

Per gli amanti dell’arte e della cultura, la propria abitazione può diventare un luogo ideale per ospitare concerti o letture letterarie. Organizzando l’evento con cura e promuovendolo adeguatamente, compreso l’allestimento di un buffet, si può richiedere ai partecipanti un contributo minimo per la serata. Iniziative come House Concert si occupano proprio di organizzare eventi culturali a domicilio di questo tipo.

Articolo precedenteYouTube Studio: a cosa serve e come sfruttarlo al meglio
Prossimo articoloSuperbonus 110% nei condomini, i contratti sono davvero blindati?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome