Chi di noi non passa ore della propria vita a cercare oggetti comuni come lo smartphone, le chiavi di casa o della macchina, il portafogli, un telecomando… e spesso dopo interminabili minuti di ricerca scopriamo che sono nel posto più ovvio come dentro alle tasche dei pantaloni che ci siamo tolti la sera prima o sotto ad un cuscino del divano.

TrackR è il più sottile ed elegante device per la ricerca di oggetti smarriti

Frustrati da queste affannose ricerche ecco che gli sviluppatori hanno inventato TrackR, uno strumento per recuperare le cose usando il proprio smartphone. Cinque anni di ricerche e migliaia di confronti con i potenziali utenti, hanno portato a 5 sostanziali revisioni del prodotto finale che ora è a caccia di finanziamenti su Indiegogo. TrackR bravo è il più sottile e il più elegante device per la ricerca degli oggetti smarriti. Può essere utilizzato per tutto, dal computer portatile alla borsa, dalle chiavi di casa al cane o addirittura alla bicicletta.

L'app TrackR
L’app TrackR

Grazie all’app TrackR per iOS e Android si possono localizzare rapidamente gli oggetti in due modalità: usando il radar che indica la distanza oppure con un semplice tap si può far emettere uno squillo al device.

Che distanza copre TrackR?

Praticamente qualsiasi distanza, perché il sistema Crowd GPS su cui si appoggia è il network che può aiutare a trovare un oggetto ovunque. Non appena utente di TrackR si trova a meno di 30 metri dal vostro TrackR utilizzando il Crowd GPS veniamo informati tramite l’app con un aggiornamento che ci permette di dirigerci verso l’oggetto smarrito.

Qualche informazione tecnica

Il diametro è di 31 mm e lo spessore di soli 3,5 mm. La batteria dura un anno, usa connettività bluetooth 4.0 ed è compatibile con iPhone 4s e successivi, iPad dalla terza generazione in avanti e device che usano Android 4.4 e successivi.

TrackR è piccolo come una moneta ed elegante
TrackR è piccolo come una moneta ed elegante

E se dovessimo perdere lo smartphone?

Niente paura, basta usare TrackR al contrario, cliccando un bottone sul device il telefono in cui abbiamo installato l’app di TrackR squillerà (anche se in modalità silenziosa).
Le prime consegne sono previste per gennaio 2015.