Pavlok è un braccialetto pensato per cambiare le cattive abitudini. L’idea è di Maneesh Sethi, autore del sito Hack the System, un sito che propone soluzioni non convenzionali per vivere meglio, viaggiare più lontano, fare più soldi ed essere più produttivi. Maneesh Sethi è noto anche perché in passato avrebbe pagato una ragazza per schiaffeggiarlo ogni volta che perdeva tempo su Facebook invece di scrivere per il proprio sito. All’epoca avrebbe quadruplicato la propria produttività. Scherza? Fa sul serio? Di fatto è molto seguito.

Raccolta fondi per il braccialetto cambia abitudini

La campagna di raccolta fondi su Indiegogo ha avuto un successo incredibile, in soli 4 giorni sono stati raccolti oltre 100.000 dollari, più del doppio della cifra prefissata dai creatori.

Un bell’oggetto ma un meccanismo un po’ inquietante

Pavlok il braccialetto cambia abitudini
Pavlok il braccialetto cambia abitudini

Il processo è semplice: indossa Pavlok, scarica l’app e associala al tuo braccialetto, scegli i comportamenti o le abitudini che vuoi cambiare. Pavlok monitora e tiene traccia dei tuoi comportamenti nel corso della giornata. Quando raggiungi i tuoi obiettivi Pavlok ti ricompensa, Quando invece hai bisogno di un aiuto per raddrizzare un comportamento Pavlok emette un segnale sonoro, vibra e addirittura ti dà una leggera scossa per aiutarti a stare all’interno degli obiettivi che ti sei prefissato.

Indossa la tua forza di volontà

Chi ha provato (circa 350 persone) afferma che dopo qualche giorno di difficoltà il cervello comincia a creare un suo percorso naturale e i nuovi comportamenti diventano sempre più automatici.
L’idea è quella di promuovere comportamenti e abitudini sane come fare esercizio fisico, svegliarsi presto la mattina, scrivere ogni giorno, mangiare cibi sani, prendersi il tempo per meditare, dipingere, imparare una nuova lingua o ultimare la propria to do list ogni giorno.
E per chi utilizza app per la produttività o per il fitness può far dialogare Pavlok con l’app desiderata.

L'anatomia di Pavlok in una infografica
L’anatomia di Pavlok in una infografica

Infiniti sviluppi possibili

Potenzialmente ci sono infiniti campi di applicazione cui si potrà contribuire come sviluppatori infatti Pavlok è concepito come una piattaforma, si potrà essere redarguiti nel momento in cui si scrive alla ex fidanzata così come ricevere un promemoria quando si deve prendere una medicina.
Chi si offre per provarlo?