Il Governo sembra pronto a rilanciare il taglio delle accise per un totale di 250-300 milioni in manovra. Sarebbe questo l’ultimo studio confermato. In termini pratici si tradurrà in un risparmio di spesa al rifornimento tra 2 e 3 centesimi di euro e la certezza di non foraggiare capitoli di spesa inesistenti. Sarebbe infatti arrivato il disco verde del Ministero dell’Economia al taglio delle accise su benzina e diesel purché le nuove aliquote risultino maggiori di quelle minime indicate in una specifica direttiva europea. I tempi sono comunque maturi e a breve saranno sciolti tutti i nodi.

Ma si tratta solo di un passaggio intermedio alla luce dell’ulteriore crescita delle accise da mettere in conto nei prossimi mesi. A meno di disinnesco, come spiegato ancora una volta dal Tesoro, un decreto approvato quattro anni fa prevede infatti l’aumento delle imposte su benzina e diesel per finanziare l’Aiuto alla crescita economica.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 4.5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome