Prosegue a ritmo serrato il rilascio di aggiornamenti di prova del nuovo sistema operativo. Con quello appena messo a disposizione dai laboratori della società di Cupertino sono 11 le beta di iOS 12. Per la versione finale, anticipata come di consueto dalla Golden Master, occorre attendere solo qualche settimana. Il mese di settembre è infatti quello individuato da Apple per il lancio del software, in contemporaneità con le nuove generazioni di iPhone. Uno schema ormai collaudato che si rinnoverà anche questa volta. Nel frattempo i possessori di iPhone e iPad possono iniziare a prendere confidenza con le novità scaricando e installando la beta 11 di iOS 12.

Per testare la beta pubblica di iOS 12 occorre collegarsi alla pagina https://beta.apple.com/sp/betaprogram/ da iPhone (o iPad) e accedere con l’ID Apple personale. I due link da cliccare sono “enroll your iOS device” prima e “Download profile” poi. Al termine della procedura di installazione automatica, riavviare il device e accedere a Impostazioni -> Generali -> Aggiornamento Software per installare la beta pubblica di iOS 12. A oggi si registra il congelamento della rivelazione della procedura di jailbreak di iOS 12 beta, ma appare verosimile credere che la situazione si possa sbloccare con il rilascio della versione definitiva.

Chi può scaricare iOS 12

Ricordando come il nuovo update del sistema operativo della multinazionale della mela morsicata sia compatibile non solo con i recenti top di gamma iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus, ma anche da un lungo elenco di dispositivi che comprende i precedenti modelli iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5S, iPhone SE, iPad Pro da 12,9 pollici di prima e seconda generazione, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2018), iPad (2017), iPad 4, iPad mini 4, iPad mini 3, per la versione finale occorre attendere il mese di settembre 2018, in contemporanea con il lancio della nuova generazione di iPhone.

All’asta il primo PC Apple costruito da Steve Jobs

Un computer costruito dai fondatori di Apple Steve Jobs e Steve Wozniak nella seconda metà degli anni 70, e ancora funzionante, sta per essere battuto all’asta a una cifra che si stima superiore ai 300.000 dollari. Si tratta di un Apple I, il primo PC della mela morsicata, che Jobs e Wozniak progettarono e assemblarono in persona in circa 200 esemplari tra il 1976 e il 1977. Si pensa che attualmente ne rimangano una sessantina in circolazione. Apple I sarà in vendita a settembre tramite la casa d’aste RR Auction di Boston. Completo di accessori originali, tra cui una tastiera e un monitor Sanyo, il computer è stato testato da un esperto.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome