La roundtable tenuta da Qualcomm e TIM ha mostrato i progressi tecnologici e le opportunità offerte dalle connessioni 5G mmWave ovvero a onde millimetriche. TIM e Qualcomm stanno collaborando su un progetto per creare servizi per le città basati su queste connessioni, con l’obiettivo di fornire esperienze di realtà aumentata che migliorino la vita quotidiana dei cittadini.

La rivoluzione del 5G mmWave

Il 5G mmWave offre connessioni affidabili, veloci e a bassa latenza (fino a 25 volte inferiore rispetto a 3G e 4G), e cambierà significativamente il modo in cui utilizziamo Internet sui nostri smartphone. Il 5G mmWave supporta traffici di dati molto più elevati, e una volta che la tecnologia 5G sarà più diffusa, questa tecnologia sarà disponibile per tutti. Tuttavia, attualmente solo il 40% dei 55 modelli di smartphone in grado di utilizzare questa banda costa meno di 800 euro, rendendola ancora troppo costosa per raggiungere la stessa penetrazione sul mercato rispetto a 3G e 4G.

Il 5G a onde millimetriche (mmWave) sta rivoluzionando il mondo delle tecnologie di connessione. Uno dei suoi maggiori vantaggi è la capacità di fornire un servizio affidabile anche quando le reti sono soggette a un elevato traffico di dati. Ad esempio, durante il Super Bowl negli Stati Uniti, più di 50.000 persone sono state in grado di utilizzare una connessione 5G mmWave senza cali di velocità per un periodo prolungato, con una latenza media di soli 10 millisecondi e picchi di velocità di download di 3 Gbps.

La frequenza a 26 GHz è attualmente considerata la più avanzata per le reti 5G mmWave, offrendo le migliori prestazioni utilizzando un numero di stazioni quattro volte inferiore rispetto alle reti 4G, con un risparmio di energia stimato del 70%. Attualmente, la tecnologia 5G mmWave è già disponibile in 14 paesi europei, tra cui Italia, Spagna, Germania, Danimarca, e Regno Unito. Con l’arrivo previsto in Austria e Norvegia nel 2023 e altre dieci nazioni che prevedono di adottare questa rete nei prossimi anni.

TIM ha già utilizzato questa tecnologia in Italia per creare un’esperienza immersiva basata sulla realtà aumentata. Ad esempio, durante un concerto dei Pink Floyd tenutosi nel 1971 a Pompei, gli spettatori sono stati in grado di rivivere l’evento utilizzando le applicazioni avanzate della realtà aumentata. Inquadrando il palco con un dispositivo compatibile con la tecnologia 5G mmWave, era possibile visualizzare contenuti in 3D sovrapposti alla realtà reale. Questo tipo di esperienze dimostra le enormi possibilità offerte dalle connessioni 5G mmWave per cambiare il modo in cui viviamo e interagiamo con il mondo.

Articolo precedenteCome connettersi a Internet da casa: prezzi e soluzioni
Prossimo articoloMotorola Moto G 5G e G9 Power: smartphone Android 5G economici con specifiche interessanti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome